21:57 31 Ottobre 2020
Economia
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Il procedimento a carico dei due colossi mondiali della tecnologia per accertare se Apple e Amazon abbiano messo in atto un’intesa restrittiva della concorrenza per vietare la vendita di prodotti Apple e Beats da parte dei rivenditori online che non aderiscono al programma ufficiale dell'azienda fondata da Steve Jobs.

Funzionari l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato hanno svolto ispezioni nelle sedi italiane di Apple e Amazon.

Questo si apprende da un comunicato diffuso dalla stessa AGCM attraverso il suo sito. 

L'autorità ha riferito che: "tale istruttoria è diretta ad accertare se Apple e Amazon abbiano messo in atto un’intesa restrittiva della concorrenza per vietare la vendita di prodotti a marchio Apple e Beats da parte dei rivenditori di elettronica non aderenti al programma ufficiale Apple, soggetti, questi ultimi, che acquistano comunque legittimamente i prodotti dai grossisti per rivenderli poi al dettaglio".

Secondo la dichiarazione dell'Amazon, "stiamo offrendo la massima collaborazione all’Autorità".

L'accordo escluderebbe alcuni soggetti dal marketplace e ridurrebbe la concorrenza. Tale esclusione porterebbe a una minore concorrenza sui prezzi dei prodotti Apple e Beats, con evidenti danni per i consumatori e le imprese, ha fatto presente sempre la l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

A giugno, l'Unione europea ha avviato indagini antitrust sulla piattaforma di pagamento di Apple per timore che le sue pratiche reprimano la concorrenza.

Secondo la Commissione europea, le prove si basano su accuse secondo cui il colosso tecnologico statunitense non permetta in alcuni casi l'accesso al sistema di pagamento, limitando l'accesso alla funzione "tap and go" su iPhone.

Una seconda indagine è stata avviata riguardo l'App Store dell'azienda a causa delle preoccupazioni secondo le quali impedirebbe agli sviluppatori di far conoscere agli utenti di iPhone e iPad modi per effettuare acquisti al di fuori delle app.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook