00:47 25 Ottobre 2020
Economia
URL abbreviato
0 02
Seguici su

Il governo non intende finanziare la Cig all'infinito, e progetta incentivi per la riassunzione dei lavoratori in cassa integrazione. I fondi non arriveranno dal Recovery Fund.

Non si può finanziare la cassa integrazione guadagni all’infinito dice il viceministro all’Economia Antonio Misiani, anche se conferma che Cig e blocco dei licenziamenti saranno prorogati ancora.

L’idea è quella di incentivare l’assunzione o il riassorbimento dei lavoratori posti in Cig attraverso la riduzione del cuneo fiscale.

La medesima cosa l’aveva confermata questa mattina il ministro all’Economia Roberto Gualtieri su La7.

Il prossimo decreto estivo del governo, che comporterà un ulteriore scostamento di bilancio, conterrà un allungamento degli ammortizzatori sociali e un meccanismo di incentivo alle assunzioni e di decontribuzione.

Sarà inoltre esteso fino al 31 dicembre 2020 il non obbligo di causale per il rinnovo dei contratti a termine dopo i primi 12 mesi.

L’uso del Recovery fund

I fondi per finanziare l’incentivo all’assunzione di chi è in Cig da parte delle imprese, non proverranno dal Recovery Fund il quale sarà disponibile solo a partire dall’1 gennaio 2021.

A confermarlo il ministro Gualtieri.

Correlati:

Frena l'occupazione ed esplode la CIG: 2.9 milioni i cassintegrati per COVID-19
Inps: Cig in deroga, fino ad ora 121.756 i beneficiari
Meloni contro Bellanova: ‘Governo accelera su sanatoria, ritarda sulla Cig’
Tags:
Economia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook