20:07 14 Agosto 2020
Economia
URL abbreviato
102
Seguici su

Venerdì mattina ci sarà il confronto definitivo tra i 27 per gli strumenti che l'Ue dovrà adottare come risposta al coronavirus e per rilanciare l'economia.

Alle dieci di venerdì mattina partirà il confronto dei 27 all'interno del Consiglio Ue. Sarà il primo summit che si terrà a Bruxelles e di presenza dall'inizio dell'emergenza sanitaria. L'obiettivo dell'incontro, che durerà due giorni, sarà quello di raggiungere un accordo per il piano di aiuti da 750 miliardi, il cui maggiore beneficiario sarà l'Italia. 

"È decisivo chiudere il negoziato al più presto, se possibile già in questo Consiglio europeo. Io sono fiducioso", ha dichiarato il ministro Gualtieri, in un'intervista al Corriere della Sera. Il titolare del Mef ha sottolineato che "una rapida implementazione del programma Next Generation Eu è essenziale per raggiungere una ripresa solida, sostenibile, orientata al futuro e capace di salvaguardare il mercato unico". 

Sul piano da 500 miliardi a fondo perduto e 250 a prestito "è maturato un largo consenso", e l'Italia si batterà "con forza per non modificare questi elementi".

Ma se tutti i leader concordano sull'urgenza di arrivare a un'intesa il prima possibile, la proposta caldeggiata dall'Italia e dai paesi del Sud, Francia e Spagna in testa, non è ancora del tutto condivisa. Resta l'opposizione ferma del premier olandese Mark Rutte, più pessimista circa l'accordo.

"Vedo poco meno del 50% di possibilità di raggiungere un accordo" entro domenica, ha dichiarato il primo ministro dell'Olanda al suo arrivo a Bruxelles stamattina, precisando che "è ancora possibile raggiungere un compromesso a questo vertice", ma "ci aspetta un duro lavoro".
Tags:
Coronavirus, Italia, UE
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook