02:26 14 Agosto 2020
Economia
URL abbreviato
103
Seguici su

2 milioni le domande presentate all'Inps per richiedere il Reddito di cittadinanza, di cui 1.4 milioni sono state accolte e le altre rigettate o ritirate o decadute.

Non tutte le domande del Reddito di cittadinanza presentate all’Inps sono state accolte. Secondo gli ultimi dati presentati dall’Ente previdenziale, sulle oltre 2 milioni di domande inviate dai cittadini richiedenti 1,4 milioni di esse sono state accolte, pari al 68% degli inoltri.

Sul totale delle domande 135 mila sono in fase di elaborazione e rappresentano il 7% del totale, ulteriori 510 mila domande sono state respinte o cancellate e rappresentano il 25% del totale.

Per quanto riguarda i decaduti dal diritto, l’Inps ha comunicato che ad oggi 148 mila persone non percepiscono più il reddito perché non ne hanno più diritto.

Domande trasmesse dai CAF

Nell’81% dei casi le domande del Reddito di cittadinanza sono state inviate dai CAF e dai patronati, il 18% da Poste italiane e solo l’1% dai cittadini italiani diretti interessati.

Al Sud più Reddito di cittadinanza

Il Sud Italia è l’area del Paese dove si concentra il grosso dei percettori del Reddito di cittadinanza, ne beneficiano il 56% del totale pari a 1,1 milioni di nuclei familiari. Il Nord rappresenta il 28% del totale e il Centro il 16%.

In totale sono 2,8 milioni le persone che beneficiano del Reddito di cittadinanza se si considerano anche quanti vivono con i percettori.

L’importo medio erogato

Per quanto riguarda l’importo mensile medio erogato, l’Inps informa che la cifra media è di 512 euro, con cifre più alte al Sud e più basse al Centro e al Nord.

Correlati:

Furbetti del Reddito di cittadinanza, denunciati in 7 dai Carabinieri
Furbetti del Reddito di cittadinanza, 30 denunce in Calabria
101 ‘ndranghetisti ricevevano indebitamente il reddito di cittadinanza - Video
Tags:
reddito di cittadinanza
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook