03:24 30 Ottobre 2020
Economia
URL abbreviato
0 03
Seguici su

Il presidente di Fiat Chrysler, John Elkann, ha confermato i tempi della fusione paritetica con i francesi di Psa all'apertura dell'assemblea degli azionisti di Fca convocata ad Amsterdam.

Durante l'assemblea tenutasi ad Amsterdam il presidente di Fiat Chrysler, John Elkann ha confermato di avere come obiettivo quello di completare la fusione tra Fca e Psa entro il primo trimestre del 2021.

"Un grande futuro attende questa nuova azienda che disporrà della leadership, delle risorse e del know-how per offrire ai clienti i migliori prodotti a prezzi accessibili e sarà un punto di riferimento per innovazione, qualità e scelta. La fusione con Psa darà vita a un gruppo globale che sarà il quarto al mondo per volumi, in grado di generare sinergie annuali per 3,7 miliardi di euro e pronto a cogliere le grandi opportunità della nuova era della mobilità sostenibile" ha comunicato Elkann aprendo l'assemblea, commentando che nonostante l'emergenza Covid i team delle due società hanno lavorato sodo per portare a termine la fusione.

"Prevediamo di raggiungere l'obiettivo di diventare un'unica società entro il primo trimestre dell'anno prossimo. L'accordo con Psa è stato il culmine di un anno di attività intense, mirate a trasformare le parole in fatti. Sono anche particolarmente felice che questa fusione segni l'unione con Peugeot, anch'essa una famiglia che vanta più di un secolo di impegno e successi straordinari in questo settore" afferma Elkann.

Nel corso dell'Assemblea è stato approvato il bilancio 2019, chiuso con un utile netto di 2,7 miliardi di euro, in calo del 19% rispetto al precedente esercizio e un utile netto adjusted di 4,3 miliardi (-9%). I soci hanno anche confermato i vertici della società e il consiglio di amministrazione.

"L'anno scorso è stato estremamente importante. Abbiamo conseguito successi e consolidato punti di forza, che si sono rivelati entrambi utili nei primi mesi di questo 2020 così impegnativo. Abbiamo ulteriormente rafforzato la nostra già solida posizione finanziaria e compiuto importanti passi avanti nel processo di trasformazione dell'azienda per la nuova era della mobilità sostenibile. Ciò è stato possibile anche grazie a nuove partnership strette con alcuni tra i principali operatori del settore energetico. È stato il miglior modo di celebrare il 120esimo anniversario della fondazione di Fiat" ha concluso Elkann.

All'interno dell'Assemblea ha commentato l'operato dell'azienda anche l'amministratore delegato di Fca Mike Manley, il quale si è dichiarato soddisfatto di come la società abbia superato la difficoltà del periodo affrontato e si sente positivo per la ripresa della compagnia.

"Questi ultimi mesi hanno messo alla prova la nostra resilienza e il nostro spirito, ma allo stesso tempo sono stati un'esperienza di incredibile apprendimento per la nostra azienda e per tutti noi come individui. Il modo in cui abbiamo affrontato questa sfida mi dice che, nonostante i mesi sfidanti che abbiamo ancora davanti, ne usciremo più forti che mai" ha dichiarato Manley, il quale ha anche assicurato che l'avvio, nei giorni scorsi, da parte della Commissione europea, della Fase II dell'analisi sul progetto di fusione non dovrebbe comportare ritardi.

Le due società avevano anticipato la settimana scorsa l'intenzione di riuscire a completare la fusione entro i primi mesi del 2021.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook