03:43 25 Settembre 2020
Economia
URL abbreviato
212
Seguici su

La ripartenza avverrà in nome della discontinuità, ma la Newco non verrà smembrata né sarà trasformata in una compagnia mignon o una low cost.

Dopo la pausa forzata per il Covid-19, Alitalia ripartirà "da zero con un progetto di sviluppo e di rilancio". Lo ha detto la ministra delle Infrastrutture e Trasporti, Paola De Micheli, in audizione alla Camera assieme a Patuanelli davanti alla commissione Trasporti. 

"L'elemento chiave" per la ripartenza sarà la discontinuità, che permetterà alla Newco di stare al passo con i competitors internazionali, sottolinea la De Micheli.

Sarà un piano industriale ex novo, con nuove rotte e nuove flotte, "un nuovo investimento in aeromobili specie per il lungo raggio", in base alla necessità "ridisegnare il network nell'ottica dell'efficienza, investendo sulle rotte internazionali anche sviluppando nuove destinazioni", puntando a un riposizionamento sul mercato, in attesa "di future nuove sinergie industriali". 

"Discontinuità non significa smembrare la compagnia", sottolinea il titolare del Mise, Stefano Patuanelli. Resterà strategico l'hub di Fiumicino mentre si punterà a un investimento a lungo raggio su Malpensa. L'obiettivo del piano industriale sarà non solo la conquista di nuove rotte ma anche il trasporto merci, per rientrare in un mercato abbandonato da anni. Il tutto avverrà nella prospettiva della tutela della continuità occupazionale. 

Tags:
Alitalia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook