00:27 24 Ottobre 2020
Economia
URL abbreviato
0 22
Seguici su

Il segretario della CGIL Maurizio Landini invita a far ripartire gli investimenti e cancellare la precarietà.

Intervenendo al TG4 in merito all’emergenza coronavirus e ai suoi effetti sull’economia e il mondo del lavoro, Maurizio Landini ha chiesto il blocco dei licenziamenti di fine anno e la proroga degli ammortizzatori sociali. Provvedimenti questi che a suo dire dovrebbero avviare una vera e propria riforma.

Il sindacalista ha puntato il dito contro l’eccessiva precarietà, affermandosi però disponibile a risolvere il problema dei contratti a tempo determinato anche con un provvedimento temporaneo.

Per Landini la necessità di far ripartire gli investimenti non deve essere considerata separata dalla tutela dei diritti e proprio per questo la cancellazione della precarietà deve procedere di pari passo con la ripartenza.

A proposito di occupazione, proprio ieri l’Istat, il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, l’Inps, l’Inail e l’Anpal hanno pubblicato sui rispettivi siti web la nota trimestrale sulle tendenze dell’occupazione relativa al primo trimestre 2020.

Secondo il report nel primo trimestre 2020, segnato dall’emergenza coronavirus, l’input di lavoro misurato in termini di Ula (Unità di lavoro equivalenti a tempo pieno) ha subito un vistoso calo sia sotto il profilo congiunturale (-6,9%) sia su base annua (-6,4%), come conseguenza della riduzione delle ore lavorate proprio in seguito al lockdown.

L’andamento del quadro occupazionale si è sviluppato in una fase di forte flessione dei livelli di attività economica: il Pil infatti nell’ultimo trimestre ha segnato una diminuzione congiunturale di -5,3%. L’occupazione risulta in lieve calo rispetto al trimestre precedente ma in aumento su base annua.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook