08:52 04 Luglio 2020
Economia
URL abbreviato
1121
Seguici su

I senatori USA hanno cercato di introdurre una nuova legislazione giovedì che imporrebbe sanzioni a tutte le compagnie che forniscono certificazioni, assicurazioni e strutture portuali per le attività relative al Nord Stream 2.

La posizione di Berlino sul Nord Stream 2 rimane invariata e la Germania continuerà a respingere il principio delle sanzioni extraterritoriali statunitensi sul progetto, ha annunciato venerdì il Ministero degli affari economici del paese.

"Come sapete, stiamo osservando gli sviluppi intorno a Nord Stream 2, compresi quelli negli Stati Uniti. Non commenteremo questo. Anche la nostra posizione di principio in merito alle sanzioni extraterritoriali è chiara. Le respingiamo", ha detto un portavoce del ministero in una conferenza stampa.

I commenti seguono i rapporti di giovedì che un gruppo bipartisan di senatori statunitensi aveva introdotto una legislazione per imporre nuove severe sanzioni sul progetto del gasdotto da 9,5 miliardi di euro, che una volta completato avrebbe raddoppiato la capacità della rete Nord Stream esistente e sarebbe stato in grado di pompare fino a 55 miliardi metri cubi di gas all'anno dalla Russia alla Germania e all'Europa occidentale attraverso il Mar Baltico, aggirando le condutture esistenti nell'Europa orientale.

Gli Stati Uniti, che hanno cercato di vendere il proprio gas naturale più costoso agli europei, hanno espresso a lungo la loro opposizione al Nord Stream 2 e hanno cercato di far deragliare il progetto, prima facendo pressioni sulle nazioni partecipanti e partner, e poi introducendo sanzioni per gli appaltatori di Nord Stream 2 alla fine del 2019. Questa mossa ha spinto AllSeas, un imprenditore edile con sede in Svizzera, ad abbandonare il progetto, con soli 160 km di gasdotto rimasti da costruire.

Questo ha anche spinto la Russia a trasportare la sua nave posatubi Akademik Cherskiy dal suo porto di origine nell'estremo oriente russo alla regione baltica, apparentemente per cercare di completare il progetto. Mosca ha promesso di terminare Nord Stream 2 in un modo o nell'altro e prevede di completare il gasdotto entro il primo trimestre del 2021 al più tardi.

Funzionari russi non hanno ancora commentato l'ultimo disegno di legge sulle sanzioni, ma hanno indicato recentemente la scorsa settimana che anche le sanzioni esistenti equivalgono a tentativi statunitensi di impegnarsi in una concorrenza sleale e rappresentano una violazione del diritto internazionale.

Sempre la scorsa settimana, i media statunitensi hanno riferito che nella loro ultima telefonata, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il cancelliere tedesco Angela Merkel si sono scambiati commenti accesi su una serie di argomenti tra cui Nord Stream 2, la NATO e le relazioni con la Cina.

Insieme alla Gazprom, i partecipanti al Nord Stream 2 includono la tedesca Uniper e Wintershall, la francese Engie, la austriaca OMV e il conglomerato britannico-olandese Royal Dutch Shell.

Correlati:

Cremlino: piani del Nord Stream 2 invariati, sanzioni sono contrarie a leggi internazionali
Nave posatubi in grado di completare Nord Stream-2 fa rotta verso l'Estremo Oriente russo
Berlino non risponderà alle sanzioni statunitensi contro il Nord Stream-2
Tags:
Nord Stream-2, Nord Stream 2, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook