17:53 24 Settembre 2020
Economia
URL abbreviato
Coronavirus in Italia: voglia di normalità (20 maggio - 11 giugno) (168)
0 01
Seguici su

Il Pil dell'Italia perde nel primo trimestre del 2020 oltre il 5%, mai così male dal 1995. Anche la Borsa di Milano reagisce male alla notizia e il FTSE MIB va in territorio negativo.

Prendendo come riferimento il primo trimestre del 2019, il Pil dell’Italia perde, nel primo trimestre del 2020, il -5,4%, mentre nei confronti del trimestre precedente (ottobre-dicembre 2019) il Pil cala del -5,3%. Si registra così il peggior risultato – in termini tendenziali – dal 1995 a oggi.

La stima dell’Istat diffusa il 30 aprile 2020 indicava invece un calo del -4,7%, quindi i dati reali rilevati sono peggiori delle stime.

La “variazione acquisita per il 2020 è pari a -5,5%”, scrive l’Istat presentando i dati dei ‘Conti economici trimestrali’ dell’Italia.

La domanda nazionale

La domanda nazionale, al netto delle scorte, ha contribuito al calo del Pil di -5,5 punti percentuali, con i consumi delle famiglie e delle Istituzioni sociali private (ISP) che hanno contribuito per il -4%, gli investimenti fissi lordi hanno contribuito per il -1,5%, e per il -0,1% le Amministrazioni pubbliche.

I consumi finali nazionali sono diminuiti del -5,1%.

La domanda estera

La domanda dall’estero ha contribuito in negativo per il -0,8%, con le esportazioni che sono diminuite del -8%. Le importazioni sono invece diminuite del -6,2%.

Valore aggiunto dei comparti produttivi

Andamenti congiunturali negativi del valore aggiunto nei principali settori produttivi, a partire dall’agricoltura (-1,9%), quindi l’industria (-8,1%) e infine i servizi (-4,4%).

L’andamento negli altri Paesi

L’Istat riporta in sintesi l’andamento del Pil nelle principali nazioni industrializzate. Si ha così che nel primo trimestre del 2020, in termini congiunturali, gli Stati Uniti hanno registrato una caduta del Pil del -1,2%, la Francia del -5,8%, la Germania del -2,2%.

Guardando al complessivo dei paesi dell’area dell’euro il Pil è calato del -3,8% rispetto al trimestre precedente e del -3,2% se confrontato con il primo trimestre del 2019.

Andamento del FTSE MIB

L'indice principale della Borsa di Milano, il FTSE MIB, registra una flessione del -0.65% a 18.232 punti base.

Tema:
Coronavirus in Italia: voglia di normalità (20 maggio - 11 giugno) (168)

Correlati:

Pil Italia, -5% nel primo trimestre 2020 secondo i dati Banca d’Italia
Coronavirus, il Pil italiano crolla del 4,7% ma i prezzi degli alimenti aumentano
Coronavirus, Italia sprofonda nella recessione: perde il 9,5% del PIL
Tags:
ISTAT, Coronavirus, Borsa di Milano, Economia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook