21:53 21 Ottobre 2020
Economia
URL abbreviato
Coronavirus in Italia: voglia di normalità (20 maggio - 11 giugno) (168)
102
Seguici su

Il lockdown ha prodotto in Italia una perdita di posti di lavoro pari a circa 385 mila unità, questa la stima dell'Istat. Per l'ILO il lavoro giovanile in particolare è diventata una vera emergenza.

Il lockdown ha comportato una riduzione di occupati pari a 385 mila unità, lo ha riferito questa mattina il direttore per la produzione statistica dell’Istat Roberto Monducci, ascoltato in audizione dalla Commissione Lavoro al Senato.

Sul valore d’anno l’Istat stima una perdita di 2,2 punti percentuali di occupazione.

Emergenza lavoro giovanile

La crisi del 2008 aveva fatto pagare ai giovani il prezzo più alto con centinaia di migliaia che sono emigrati all’estero nell’ultimo decennio, in cerca di una occupazione dignitosa.

Adesso l’Organizzazione mondiale del lavoro (ILO) teme l’effetto “devastante e sproporzionato” sui giovani lavoratori, considerati i più esposti a questa crisi.

Secondo i dati ILO più di 1 giovane lavoratore su 6 è stato costretto a lasciare il lavoro a causa della pandemia e non va meglio per quelli che il lavoro lo hanno mantenuto, perché tra costoro c’è chi ha subito una riduzione dell’orario di lavoro del 23% di media e quindi della retribuzione.

Secondo l’ILO è necessaria una risposta politica urgente “per evitare danni a lungo termine ai giovani” sia in termini di formazione, che di accesso al mercato del lavoro.

Su questo punto l’Italia dovrebbe nei prossimi mesi provare a sbloccare la situazione con il piano di rilancio messo a punto da Vittorio Colao e la sua Task Force voluta da Giuseppe Conte, e con le assunzioni straordinarie nella scuola (32mila precari) e nella Sanità.

Tema:
Coronavirus in Italia: voglia di normalità (20 maggio - 11 giugno) (168)

Correlati:

Istat, alimentare 3,1% in più: crescita in controtendenza
Cinema italiano, si lavora su ripartenza produzioni entro fine giugno
Un giovane su cinque nel mondo ha perso il lavoro per la pandemia di coronavirus
Tags:
Lavoro, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook