09:50 05 Giugno 2020
Economia
URL abbreviato
Coronavirus: superati i 4 milioni casi nel mondo (10-20 maggio) (103)
112
Seguici su

Molti affari internazionali sono stati effettivamente chiusi a causa dell'isolamento sociale e delle restrizioni di viaggio imposte dalla pandemia di coronavirus in corso. Tuttavia, forse la più grande tensione è stata sperimentata dall'industria turistica e dei viaggi.

La società multinazionale di viaggi e turismo Tui Group taglierà 8.000 posti di lavoro in tutto il mondo a causa dell'impatto della pandemia di coronavirus, secondo la dichiarazione dell'azienda, citata da Sky News.

"Stiamo mirando a ridurre permanentemente la nostra base di costi generali del 30% nell'intero gruppo", ha affermato Tui Group, "ciò avrà un impatto su potenzialmente 8.000 ruoli a livello globale che non saranno né assunti né ridotti".

Secondo il gruppo, l'attuale pandemia è "la più grande crisi" che l'industria dei viaggi abbia mai sofferto.

Tui Group, con sede ad Hannover, in Germania, è la più grande azienda turistica del mondo. Il fornitore anglo-tedesco ha registrato perdite per 845.8 milioni di euro nella prima metà del 2020, mentre solo nel corso degli ultimi 12 mesi ha perso circa 289.1 milioni di euro.

Secondo l'amministratore delegato della società, Friedrich Joussen, il gruppo Tui ha già ridotto i costi del 70%, ma continua a perdere circa 250 milioni di euro al mese.

"L'industria del turismo ha subito una serie di shock macroeconomici negli ultimi decenni, tuttavia la pandemia di COVID-19 è senza dubbio la più grande crisi che l'industria e Tui abbiano mai affrontato", ha affermato la società nel suo rapporto.

Le dimensioni di Tui Group e del danno del COVID-19

Tui Group possiede cinque compagnie aeree europee, tra cui TUI Airways, e gestisce oltre 300 hotel e centinaia di agenzie di viaggio in tutto il mondo. Tuttavia, a causa della pandemia di coronavirus, la maggior parte dei paesi ha effettivamente chiuso i propri confini e sospeso le attività turistiche; 100 milioni di posti di lavoro nel settore sono stati messi a rischio, secondo il World Travel and Tourism Council. Si ritiene che oltre l'80% dei voli sia stato limitato durante tutto il mese di aprile in tutto il mondo, compresi quelli che servono destinazioni asiatiche, nordamericane ed europee.

Tema:
Coronavirus: superati i 4 milioni casi nel mondo (10-20 maggio) (103)

Correlati:

A Ibiza, la pandemia potrebbe portare alla chiusura di intere strade di bar
Germania, coronavirus: quasi 3.000 membri dell'equipaggio di nave da crociera in quarantena - Video
Lalli, Federturismo: "Punteremo sulla clientela italiana. Torniamo turisti a casa nostra"
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook