16:38 01 Giugno 2020
Economia
URL abbreviato
Coronavirus in Italia: prosegue la fase 2 (10-20 maggio) (105)
106
Seguici su

Slitta ancora l'approvazione del dl Rilancio ma le ultime novità prevedono lo stop all'Irap per le imprese e stop Imu per alberghi, pensioni e stabilimenti balneari. 16mila insegnanti saranno stabilizzati.

La prima rata Irap per le imprese fino a 250 milioni di fatturato sarà bloccata e senza alcun vincolo legato alle perdite causa nuovo coronavirus.

Gli alberghi non pagheranno, almeno per ora, la prima rata dell’Imu. Lo stesso varrà per pensioni e stabilimenti balneari, a patto che i proprietari siano anche i gestori.

L’Irap sarà quindi bloccato per ben 1,8 milioni di imprese, che sono quasi tutte quelle attive sul territorio nazionale.

Vi saranno sconti per chi vorrà investire nelle aziende colpite dalla crisi economica scaturita dalla pandemia.

Per quanto riguarda la Cig in deroga verranno velocizzate le procedure di invio e arriveranno in generale più fondi per finanziare gli ammortizzatori sociali.

Per quanto riguarda il capitolo scuola sono in arrivo 1,5 miliardi di euro che serviranno anche a stabilizzare 16mila insegnanti che da settembre saranno in cattedra.

Queste sono le ultime novità del dl Rilancio, un decreto atteso da aprile e che ancora una volta è stato rimandato.

Il Cdm di oggi forse slitterà

A seguito delle tensioni tra M5s e Italia Viva sulla sanatoria per migranti impegnati nei campi e badanti, il Consiglio dei ministri che avrebbe dovuto rilasciare il testo definitivo del dl Rilancio è saltato.

Le divergenze permangono anche oggi e dopo il vertice di ieri prolungatosi fino all’una di notte con fumata nera, il pre-consiglio di oggi slitta ed è in forse anche il Cdm previsto oggi.

Tema:
Coronavirus in Italia: prosegue la fase 2 (10-20 maggio) (105)

Correlati:

Dl Rilancio, allo studio 776 proposte dei ministeri
Dl Rilancio, nella bozza il bonus per mandare gli italiani in vacanza
Dl Rilancio, nel pomeriggio il Cdm. Le ultime novità
Tags:
Economia, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook