14:15 09 Agosto 2020
Economia
URL abbreviato
3032
Seguici su

Le linee di credito per le spese sanitarie dirette e indirette necessarie a fronteggiare l'emergenza coronavirus, saranno operative già da metà maggio.

L’Eurogruppo è giunto a un accordo definitivo sul Mes. Le linee di credito saranno aperte per finanziare la spesa sanitaria anti-covid. Ogni stato potrà ottenere finanziamenti a tassi agevolati sino al 2% del Pil. 

Il fondo salva-stati sarà "pienamente operativo" da metà maggio, ha dichiarato il presidente dell'Eurogruppo Mario Centeno, prima dell'inizio del vertice dei ministri delle Finanza dell'eurozona. 

I prestiti saranno emessi a "condizioni molto favorevoli" e a lungo termine, per coprire i costi sanitari diretti e indiretti, aumentati a causa dell'emergenza pandemica, ha sottolineato Centeno.

"Non tutti i Paesi hanno la stessa potenza di fuoco - ha aggiunto Centeno - e dobbiamo garantire condizioni di parità. Questo è il motivo per cui siamo stati impegnati a rendere pienamente operativi questi ‘backstop'. Oggi l'Eurogruppo è pronto a concordare tutte le caratteristiche e i dettagli del sostegno alla crisi pandemica, il nostro backstop basato sul Mes".

"Sono molto fiducioso che oggi l'Eurogruppo arriverà a decidere definitivamente i criteri sotto i quali ogni paese dell'euro possa accedere a un linea di credito del MES pari al 2% del proprio Pil - ha detto il ministro tedesco Olaf Sholz - Un contributo importante per la stabilizzazione dei paesi, per fare in modo che possano garantire la salute dei cittadini e per fare in modo che l'economia resti stabile", ha commentato il ministro tedesco Olaf Scholz, sottolineando la "costruttività" delle trattative.

Tags:
MES, UE, Europa
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook