05:32 03 Dicembre 2020
Economia
URL abbreviato
125
Seguici su

L’Unione Europea fornirà un’assistenza finanziaria di 3,3 miliardi di euro a 6 paesi dei Balcani Occidentali. Lo ha annunciato il capo del Consiglio Europeo Charles Michel.

Charles Michel ha affermato nella conferenza stampa dopo il vertice UE – Balcani occidentali che l’UE ha mobilitato un pacchetto di aiuti finanziari a paesi dei Balcani occidentali. Gli esiti del summit,previsto inizialmente a Zagabria, ma tenutosi in videoconferenza, sono stati enunciati in una dichiarazione congiunta dei leader dell’UE e dei suoi stati membri.

“L'UE ha mobilitato molto rapidamente un pacchetto di oltre 3,3 miliardi di EUR a favore dei Balcani occidentali. Tale pacchetto comprende un sostegno immediato al settore sanitario, in particolare attraverso la fornitura di beni essenziali per salvare vite umane, e un sostegno significativo per le esigenze di ripresa economica e sociale dei nostri partner, nonché un pacchetto da 750 milioni di EUR di assistenza macrofinanziaria e un pacchetto da 1,7 miliardi di EUR di aiuti da parte della Banca europea per gli investimenti”, si legge nella dichiarazione.

A ricevere l’assistenza di Bruxelles sono sei paesi. Ecco come verranno distribuiti gli aiuti:

  • Serbia: 15 mln (settore sanitario); 78.4 mln (ripresa economica e sociale); 93.4 mln (fondi di assistenza)
  • Bosnia ed Erzegovina: 7 mln (settore sanitario); 73.5 mln (ripresa economica e sociale); 80.5 mln (fondi di assistenza); 250 mln (assistenza macrofinanziaria)
  • Kosovo: 5 mln (settore sanitario); 63 mln (ripresa economica e sociale); 60 mln (fondi di assistenza); 100 mln (assistenza macrofinanziaria)
  • Macedonia del Nord: 4 mln (settore sanitario); 62 mln (ripresa economica e sociale); 66 mln (fondi di assistenza); 160 mln (assistenza macrofinanziaria)
  • Albania: 4 mln (settore sanitario); 46.7 mln (ripresa economica e sociale); 50.7 mln (fondi di assistenza); 180 mln (assistenza macrofinanziaria)
  • Montenegro: 3 mln (settore sanitario); 50 mln (ripresa economica e sociale); 53 mln (fondi di assistenza); 60 mln  (assistenza macrofinanziaria)

Gli importi per l’assistenza macrofinanziaria erano stati concordati in precedenza dalla Commissione Europea.

La dichiarazione sottolinea la cooperazione tra l’UE e i Balcani che stanno affrontando insieme le sfide comuni poste dalla pandemia di COVID-19.

“Il fatto che tale sostegno e cooperazione vadano ben oltre quanto fornito alla regione da altri partner merita un riconoscimento pubblico”, sottolinea il documento.

L'Unione Europea e i paesi dei Balcani Occidentali percorrono da tempo un percorso di cooperazione strategica. Montenegro, Serbia, Repubblica di Macedonia del Nord e Albania sono paesi candidati ufficiali all'ingresso nella UE. La Bosnia-Erzegovina e il Kosovo sono potenziali paesi candidati.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook