00:05 06 Dicembre 2020
Economia
URL abbreviato
Coronavirus in Italia, contagi in calo: inizia la fase 2 (2 - 10 maggio) (123)
310
Seguici su

Il prolungato lockdown e le limitazioni ai consumi fuori casa per le chiusure imposte alla ristorazione hanno causato una corsa agli acquisti da parte degli italiani che ha provocato un'impennata dei prezzi di frutta (+8,4%), verdura (+5%), latte (+4,1%) e salumi (+3,4%), lo riferisce un'analisi di Coldiretti.

Un'analisi di Coldiretti sull’impatto del lockdown sui prezzi dei prodotti alimentari mostra come l'emergenza Coronavirus e la relativa quarantena prolungata abbiano causato una corsa agli acquisti che ha provocato l'aumento dei prezzi di frutta (+8,4%) e verdura (+5%), insieme a latte (+4,1%) e salumi (+3,4%). L'indagine si è basata sui dati Istat relativi ad aprile.

"Con l’emergenza Coronavirus gli italiani vanno a caccia di vitamine per aiutare a rafforzare il sistema immunitario contro il virus con balzi della spesa trainati dalla voglia di avere in casa una riserva naturale di vitamine consigliata anche dall’ISS che sul sito, nei consigli sull’alimentazione durante l’emergenza COVID-19, invita proprio ad “aumentare la quota di alimenti vegetali nella nostra dieta” con “più frutta e verdura e più legumi in ogni pasto della giornata”" ha sottolineato Coldiretti nella sua indagine.

​Insieme al fattore "mangiare meglio" per rafforzare il sistema immunitario, il motivo dell'aumento dei prezzi è stata anche la paura di rimanere senza scorte con la dispensa vuota che ha favorito l’acquisto di prodotti a lunga conservazione, tra cui pasta (+3,7%), piatti pronti (+2,5%), burro (+2,5%), formaggi (+2,4%), zucchero (+2,4%), alcolici (+2,1%) carni (+2%), pesce surgelato (+4,2%) e acqua (+2,6%).

Coldiretti aveva già lanciato a fine aprile un allarme per i settori alimentari colpiti dalla chiusura della ristorazione, tra cui il mercato ittico fortemente provato dalla mancata vendita del pesce, alimento il cui 55% viene consumato nei ristoranti. Le difficoltà alle esportazioni, la chiusura di locali e agriturismi, hanno messo in crisi l'intero comparto agro-alimentare, dal vino ai formaggi, dal pesce al lavoro nelle piantagioni, le quali sono in forte carenza di lavoratori stagionali.

 

Tema:
Coronavirus in Italia, contagi in calo: inizia la fase 2 (2 - 10 maggio) (123)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook