23:26 30 Ottobre 2020
Economia
URL abbreviato
Emergenza coronavirus: situazione in Italia (21 aprile - 2 maggio) (148)
0 30
Seguici su

A causa del lockdown creato dalla pandemia la compagnia aerea Alitalia ha subito un calo dei ricavi nel mese di aprile pari al 97%. Per il futuro della società si prospetta la creazione di due newco che partiranno da giugno.

La compagnia aerea Alitalia ha stilato un primo bilancio degli effetti dell’emergenza sanitaria durante l’audizione informale alla Commissione Trasporti, annunciando la creazione di due newco che partiranno da giugno, una affitterà i servizi (e gli aerei) dalla società «madre», l’altra da CityLiner, la divisione regionale.

Calo dei ricavi del 97% e crollo dei voli

Pesante calo nel mese di aprile per tutto il settore aereo e per la compagnia italiana che ha fatto registrare un - 97%dei ricavi.

"A marzo i ricavi ammontano a 43,95 milioni contro i 186,73 del mese dell’anno precedente, -76,5%. (Ad aprile, ndr) le vendite sono crollate del 97%, con ricavi inferiori ai 5 milioni di euro contro i 160 dell’aprile 2019. In questi giorni gli aerei hanno un tasso di riempimento di poco meno del 21%" ha affermato il commissario Giuseppe Leogrande.

Il commissario ha anche comunicato che i dipendenti attualmente in cassa integrazione sono 6.607 dipendenti della compagnia «madre» e di altri 221 per gli impiegati di CityLiner.

"Dal 27 aprile al 4 maggio sono previsti 49 voli giornalieri contro gli oltre 500 di gennaio: 30 domestici, uno intercontinentale (New York) e il resto verso le città europee" ha aggiunto Leogrande. 

Il futuro di Alitalia saranno due newco

Per quanto riguarda il futuro della società, Leogrande ha comunicato la creazione di due newco, a trazione statale, che costituiranno le società in amministrazione straordinaria: una è Alitalia, l’altra è Alitalia CityLiner.

"Le due newco noleggeranno 92 velivoli: 20 di lungo raggio (tra Boeing 777 e Airbus A330), 60 di corto e medio raggio (Airbus A319 e A320) e 12 regionali Embraer E190 per la parte CityLiner. [...] Il resto dei veicoli sono aerei che hanno esaurito il loro ciclo vitale e che hanno adempimenti manutentivi onerosi per cui si è ritenuto opportuno non prevedere il passaggio per alleggerire gli oneri a carico delle newco" ha annunciato Leogrande, affermando che ciò comporterà risparmi per diverse centinaia di milioni di euro.

Alcuni giorni fa era stata comunicata, dal ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli in audizione alla commissione Trasporti della Camera dei deputati, la nazionalizzazione della compagnia aerea Alitalia, azione che sarà avviata a giugno.

Tema:
Emergenza coronavirus: situazione in Italia (21 aprile - 2 maggio) (148)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook