03:39 02 Giugno 2020
Economia
URL abbreviato
0 203
Seguici su

L'ambasciatore degli Stati Uniti a Cipro Judith Garber ha ribadito che lo sviluppo delle risorse naturali nel Mediterraneo orientale "dovrebbe promuovere la cooperazione" e contribuire a promuovere la sicurezza energetica e la prosperità economica nella regione.

Le autorità statunitensi hanno esortato la Turchia a interrompere le sue attività di perforazione di idrocarburi al largo della costa di Cipro, riferisce il Weekly Cyprus.

Secondo il quotidiano, l'ambasciatore degli Stati Uniti a Cipro, Judith Garber, ha affermato che gli Stati Uniti sono a conoscenza del recente arrivo della nave di perforazione turca Yavuz in "un'area che Cipro rivendica come zona economica esclusiva".

"Sollecitiamo le autorità turche a sospendere queste operazioni e continuiamo a chiedere a tutte le parti di evitare azioni che incrementino le tensioni nella regione", ha dichiarato Garber in un'intervista al quotidiano cipriota greco-cipriota Phileleftheros. "Gli Stati Uniti sono profondamente preoccupati per le recenti notizie sui piani della Turchia di perforare nelle acque al largo di Cipro. Questa azione provocatoria aumenta le tensioni nella regione".

L'ambasciatore ha aggiunto che "lo sviluppo delle risorse nel Mediterraneo orientale dovrebbe promuovere la cooperazione e fornire le basi per una sicurezza energetica duratura e la prosperità economica in tutta la regione".

La reazione di Cipro, Italia e Francia alle attività di perforazione turche

La scorsa settimana, il governo cipriota ha criticato la Turchia per i presunti tentativi di quest'ultimo di condurre perforazioni nelle acque in cui Cipro ha diritti economici esclusivi, affermando in una dichiarazione che "questo nuovo" atto di pirateria "illegale costituisce un'ulteriore grave violazione dei diritti sovrani e giurisdizione della Repubblica di Cipro, contraria al diritto internazionale ".

In precedenza, Çağatay Erciyes, direttore generale a interim presso il Ministero degli Esteri turco, aveva annunciato un nuovo ciclo di operazioni di perforazione offshore nelle acque a sud di Cipro, dove le autorità dell'isola hanno concesso le autorizzazioni alla francese Total e all'italiana Eni. La nave trivellatrice Yavuz, il 7 ottobre, aveva raggiunto l'area di perforazione all'interno della CS (continental shield) registrata presso le Nazioni Unite.

La risposta di Francia e Italia aveva visto l'invio di alcune fregate, per la "tutela degli interessi nazionali", anche se la Difesa italiana aveva negato una connessione con l'attività turca nell'area. 

 

Correlati:

La fregata Martinengo continua l'esercitazione congiunta con Francia e Cipro
Grecia, Israele e Cipro firmano accordo sul gasdotto Eastmed: ora tocca all' Italia
Erdogan sfida l'Europa e manda un'altra nave perforatrice a cercare il petrolio di Cipro
Tags:
Cipro
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook