21:54 21 Gennaio 2021
Economia
URL abbreviato
2124
Seguici su

La Commissione Europea ha avanzato la proposta di stanziare un importo di 3 miliardi di euro a 10 paesi-partner dell’Unione Europea per aiutarli a far fronte alle conseguenze economiche della pandemia COVID-19. Lo si apprende da un comunicato della Commissione Europea emesso oggi.

Si tratta di "prestiti a condizioni altamente favorevoli" che saranno resi disponibili per 12 mesi. L’obiettivo di tale misura è quello di aiutare i paesi partner dell'UE ad affrontare le loro esigenze economiche immediate.

I maggiori beneficiari di questi aiuti sono Ucraina e Tunisia. Ecco l’elenco completo:

  • Albania – 180 milioni di €
  • Bosnia ed Erzegovina – 250 milioni di €
  • Georgia – 150 milioni di €
  • Giordania – 200 milioni di €
  • Kosovo – 100 milioni di €
  • Moldova – 100 milioni di €
  • Montenegro – 60 milioni di €
  • Macedonia del Nord – 160 milioni di €
  • Tunisia – 600 milioni di €
  • Ucraina – 1,2 miliardi di €
“La solidarietà europea non deve fermarsi ai confini della nostra Unione, perché in questa crisi globale noi rimaniamo in piedi o cadiamo insieme. Oggi la Commissione Europea sta facendo un passo decisivo per aiutare dieci dei nostri paesi vicini nella loro lotta contro il Coronavirus. Chiedo al Parlamento europeo e al Consiglio di concordare rapidamente questo importante pacchetto", ha affermato il commissario europeo all'Economia Paolo Gentiloni.

​Lo scorso 11 marzo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato lo stato di pandemia in relazione alla diffusione del coronavirus COVID-19. Secondo gli ultimi dati, nel mondo sono stati registrati oltre 2,5 milioni di casi di infezione, oltre 170mila persone sono decedute e circa 705mila sono guarite.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook