10:31 07 Giugno 2020
Economia
URL abbreviato
0 01
Seguici su

I partecipanti alla riunione dell'OPEC + hanno delineato una bozza generale d'accordo, tuttavia i negoziati vanno ancora avanti e non è arrivata ancora alcuna decisione finale, ha riferito a Sputnik una fonte in una delle delegazioni che prendono parte al vertice nel formato di videoconferenza.

"In questo momento manca la decisione finale [...] C'è una bozza generale, i negoziati proseguono. Ma non è stata presa alcuna decisione", ha affermato la fonte rimasta nell'anonimato.

Si dice che il vertice sia vicino alla conclusione, ma secondo quanto trapela il Messico ha ancora obiezioni, hanno riferito a Sputnik due fonti di varie delegazioni.

In precedenza un'altra fonte aveva affermato che i Paesi dell'OPEC+ avevano scelto di ridurre la produzione di petrolio del 22%, ovvero 10 milioni di barili al giorno da maggio a giugno, a seguire ci sarebbe stata un'ulteriore riduzione.

"L'incontro è ancora in corso [...] Ma ora l'accordo sembra questo [...] OPEC + taglierà la produzione di 10 milioni di barili al giorno da maggio a giugno. Da luglio a dicembre; di 8 milioni di barili al giorno , quindi, di 6 milioni da gennaio 2021 ad aprile [...] Iran, Libia e Venezuela sono esclusi", ha detto la fonte.

In questo scenario, la Russia e l'Arabia Saudita dovranno produrre non più di 8,8 milioni di barili al giorno tra maggio e giugno 2020.

Secondo la fonte, non è attualmente in discussione lo scenario in cui la produzione viene ridotta di 11 milioni di barili al giorno da parte di tutti gli Stati membri. Altri produttori non OPEC ridurranno la loro produzione di 5 milioni di barili al giorno, ha aggiunto la fonte.

Accordo OPEC+ su taglio produzione petrolifera "può durare più di due anni"

L'accordo tra l'OPEC + ed altri Paesi produttori di petrolio potrebbe durare più di due anni, ha affermato il presidente del Fondo Russo di Investimenti Diretti Kirill Dmitriev.

"Quello che sentiamo oggi nelle discussioni in corso: è molto importante che l'accordo che si sta mettendo a punto oggi sia davvero di lungo termine. Durerà circa due anni, forse anche di più", ha dichiarato in un'intervista alla CNN.

Dmitriev ritiene che i Paesi siano consapevoli della necessità di unirsi e garantire la ripresa economica dopo che passerà l'emergenza coronavirus.

Tags:
OPEC, Energia, Petrolio
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook