00:30 20 Ottobre 2020
Economia
URL abbreviato
0 31
Seguici su

Non vale la pena affrontare la questione relativa ad un'ulteriore riduzione della produzione petrolifera negli Stati Uniti, dal momento che de facto è diminuita di 2 milioni di barili al giorno sullo sfondo della riduzione della domanda per la pandemia di COVID-19, ha affermato il segretario americano per l'energia Dan Brouillette.

In diretta sul canale CNBC è stato chiesto a Brouillette se gli Stati Uniti potessero effettuare propri tagli alla produzione oltre a quelli dell'OPEC +. "La domanda è inutile", ha risposto il segretario per l'Energia. Secondo Brouillette, i produttori americani stanno vendendo per il 55-60% di quello prodotto un anno fa.

"La riduzione della domanda ha portato a una riduzione della produzione statunitense di circa 2 milioni di barili al giorno fino alla fine del 2020", ha detto il rappresentante energetico dell'amministrazione Trump.

In precedenza il presidente Donald Trump aveva rilasciato dichiarazioni simili: secondo l'inquilino della Casa Bianca, gli Stati Uniti hanno già di fatto ridotto la produzione di petrolio.

Oggi si terrà una riunione dell'OPEC + nel formato di videoconferenza sulla possibilità di una nuova riduzione della produzione di petrolio per stabilizzare il mercato, seguita da una riunione dei ministri dell'Energia del G20 nella giornata di domani.

Tags:
Petrolio, Arabia Saudita, Russia, OPEC, Borsa&Mercati, Energia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook