11:00 28 Settembre 2020
Economia
URL abbreviato
La pandemia di coronavirus nel mondo (3 - 10 aprile) (105)
10334
Seguici su

Il mondo non sarà più lo stesso dopo la pandemia: bisogna trovare una cura e bisogna tutelare l'ordine mondiale neoliberale. Parola di Henry Kissinger.

Saranno tempi duri per l'economia globale. Lo pensa l'ex segretario di Stato Usa, Henry Kissinger. La crisi è inevitabile, nonostante la Casa Bianca abbia svolto "un lavoro solido per prevenire una catastrofe immediata". In un articolo pubblicato dal Wall Street Journal, Kissinger ha consigliato agli Usa di intensificare i propri sforzi e di gettarsi a capofitto nella ricerca di una cura. 

La pandemia ha posto fine al mondo come lo conoscevamo. Adesso è necessario proteggere i cittadini e pianificare una nuova epoca, spiega lo statista: "quando la pandemia di COVID-19 sarà terminata, si comprenderà che molti paesi hanno fallito". 

L'economia mondiale

L'ex segretario avverte che il COVID-19 metterà a rischio l'economia globale, provocando un anacronistico ritorno al passato proprio nel quando la prosperità dipende totalmente dal movimento di persone e merci. Il commercio globale subirà dei notevoli danni dalla pandemia.  

Per questa ragione Kissinger chiama gli Usa a dare il proprio contributo nella ricostruzione, perché "i principi dell'ordine mondiale liberale devono essere protetti".

Il rischio è che "una battuta d'arresto mondiale nell'equilibrio tra potere e legittimità causerà la disgregazione del contratto sociale sia a livello nazionale che internazionale".
Tema:
La pandemia di coronavirus nel mondo (3 - 10 aprile) (105)
Tags:
Kissinger, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook