00:09 25 Ottobre 2020
Economia
URL abbreviato
0 173
Seguici su

Il presidente russo Vladimir Putin ha affermato che l'industria petrolifera mondiale sullo sfondo dell'attuale situazione del mercato, potrebbe ritrovarsi nella condizione di una carenza di offerta di petrolio a seguito della ripresa della domanda.

"È ovvio che l'industria petrolifera globale, dopo aver affrontato gli odierni problemi sistemici, in futuro, quando la domanda crescerà e accadrà inevitabilmente quando la domanda si riprenderà, l'industria in questa situazione potrebbe andare incontro ad un deficit di risorse, quindi di petrolio", ha detto oggi Putin in una riunione sui mercati globali dell'energia.

Ha osservato che questo nuovo contesto sarà accompagnato da tutte le conseguenze negative per l'economia globale, perché in quel momento "i prezzi potranno salire."

Putin ha osservato che l'epidemia di coronavirus ha colpito quasi l'intera economia mondiale, provocando pertanto un forte calo della domanda da parte dei principali consumatori di risorse energetiche.

"Questo stato delle cose non solo influisce negativamente sulla stabilità finanziaria ed economica dell'industria petrolifera nel mondo, ma mina anche i programmi di investimento e può influire sul mantenimento dei posti di lavoro", ha affermato.

In precedenza durante una telefonata tra i presidenti di Russia e Stati Uniti, Vladimir Putin e Donald Trump, i due hanno ritenuto che l'attuale situazione dei prezzi nel mercato petrolifero non sia nell'interesse dei due Paesi.

Tags:
Borsa&Mercati, Petrolio, Russia, Vladimir Putin
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook