23:13 02 Giugno 2020
Economia
URL abbreviato
La diffusione del coronavirus in Italia (26 marzo - 3 aprile) (101)
0 21
Seguici su

Trovato l'accordo tra il Governo e le banche, saranno queste ultime a versare l'anticipo di cassa integrazione di 9 settimane previste dal Cura Italia. Entro Pasqua fino a 1400 euro.

Raggiunto l’accordo tra il Ministero del Lavoro, l’Inps e l’Abi, in rappresentanza delle banche, sul versamento della cassa integrazione ordinaria e in deroga prevista dal decreto ‘Cura Italia’ (decreto di marzo). Le banche anticiperanno le cig per un importo forfettario di 1.400 euro attraverso un apposito conto aperto dalla banca, se richiesto dall’istituto di credito, che copriranno le 9 settimane di sospensione a zero ore. Tale somma andrà riproporzionata se il contratto di lavoro è a tempo parziale.

L’accordo raggiunto prevede che l’Inps si incaricherà di rimborsare le banche non appena le procedure burocratiche metteranno nella sua disponibilità i fondi stanziati dal Governo con il decreto di marzo.

Chi sono i beneficiari?

Beneficeranno della somma tutti i dipendenti in cig a zero ore, tra cui i lavoratori dipendenti, i soci lavoratori, i lavoratori agricoli e della pesca.

La somma verrà elargita a quanti sono dipendenti di un datore di lavoro che abbia disposto la cig a zero ore e abbia fatto domanda di pagamento diretto da parte dell’Inps del trattamento di integrazione salariale ordinario o in deroga.

Apertura di un nuovo conto

Per evitare l’afflusso di persone agli sportelli, la somma sarà erogata in via telematica su un nuovo conto corrente che non dovrebbe prevedere aggravi di oneri per il fruitore finale.

Quando arriverà la somma?

Secondo il ministro dello sviluppo economico Patuanelli i primi anticipi di cassa integrazione dovrebbero arrivare entro Pasqua. Lo ha detto a Radio24 ritenendosi soddisfatto di aver raggiunto un accordo con le banche per anticipare l’erogazione di un sostegno economico che se avesse voluto seguire le procedure burocratiche normali avrebbe richiesto mesi.

Tema:
La diffusione del coronavirus in Italia (26 marzo - 3 aprile) (101)

Correlati:

Salvini sul ‘Cura Italia’, 600 euro partite IVA pochi. Meloni intanto attacca l’Europa
Berlusconi: "Decreto Cura Italia è insufficiente ma pronti a modificarlo insieme"
Tags:
Economia, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook