09:28 05 Aprile 2020
Economia

USA destinati a perdere il 6% del PIL a causa del coronavirus - Esperti

Economia
URL abbreviato
0 34
Seguici su

Gli effetti della pandemia di coronavirus sull'economia americana, secondo gli analisti della Bridgewater Associates, potrebbero essere a dir poco devastanti.

La pandemia di Coronavirus potrebbe causare perdite colossali per migliaia di aziende in giro per il mondo, che vedranno drasticamente ridurre il proprio giro d'affari e ciò potrebbe avere ripercussioni molto gravi sul PIL dei Paesi.

Negli USA, stando alle stime effettuate dagli analisti della Bridgewater Associates, gli imprenditori potrebbero andare incontro a 4 miliardi di dollari in meno di introiti, per un passivo che potrebbe toccare addirittura i 12 miliardi complessivi:

"A questo punto, stimiamo che le aziende americane, pubbliche e private, caleranno i propri introiti di circa 4 miliardi. Si tratta di una diminuzione molto pericolosa che, qualora non dovesse essere in qualche modo mitigata, porterà ad una crisi di lunga durata. Siccome gli introiti saranno colpiti in tutto il mondo, il buco complessivo potrebbe anche essere tre volte superiore, arrivando a circa 12 miliardi di dollari", si legge nell'analisi del fondo d'investimento.

Ad essere maggiormente colpite, secondo la Bridgewater, saranno le aziende operanti nei settori dell'energia, del mondo dei trasporti e delle attività di svago.

Complessivamente, a causa del calo della restrizione dei giri d'affari, il PIL americano potrebbe subire un contraccolpo di quasi 6 punti percentuali alla fine dell'anno:

"Sulla base delle triangolazioni di una serie di diverse prospettive, stimiamo che il colpo della contrazione dei consumi possa portare ad un arretramento del PIL pari al 6% nel 2020", conclude Bridgewater.

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook