15:46 28 Marzo 2020
Economia
URL abbreviato
0 32
Seguici su

I prezzi mondiali del petrolio sono scesi ai minimi degli ultimi 17-18 anni, secondo i dati che arrivano dalle borse.

Il prezzo dei futures di maggio per il petrolio Brent è crollato di oltre il 13 percento in questa giornata, raggiungendo i 24,88 dollari al barile. A sua volta la quotazione del petrolio WTI è scesa di quasi il 23 percento, raggiungendo i 21,1 dollari al barile.

Da questi dati il prezzo del petrolio di marca Brent è sceso al minimo dal maggio 2003, mentre il WTI quota ai minimi di marzo 2002.

Sulla scia del crollo del petrolio, anche il rublo russo ha registrato pesanti perdite nel mercato valutario. Alla fine della giornata per comprare un dollaro e un euro ci vogliono rispettivamente 81 e 88,3 rubli.

Le ragioni del crollo del petrolio

Nel mercato petrolifero la domanda di petrolio è sensibilmente diminuita a seguito dell'epidemia di coronavirus, che ha costretto i governi di diversi Paesi, per prima l'Italia, a varare per cercare di contenere il contagio misure draconiane che hanno fortemente limitato la vita economico-sociale. Questa situazione ha portato ad un brusco calo dei prezzi.

Il mercato è stato inoltre influenzato dall'interruzione dell'accordo OPEC +, dal momento che i Paesi del cartello e la Russia non sono riusciti ad accordarsi sulla modifica dei parametri dell'intesa per la riduzione della produzione di petrolio e sul suo prolungamento.

La Russia non ha concordato la proposta dell'Opec per ridurre ulteriormente la produzione ed ha proposto di mantenere le condizioni esistenti, mentre l'Arabia Saudita insisteva per un'ulteriore riduzione della produzione di petrolio.

A partire dal prossimo 1° aprile l'accordo finora in vigore cesserà di essere vincolante. In aggiunta Riyadh ha annunciato un aumento della produzione e una riduzione dei prezzi dell'oro nero, provocando così il primo tonfo. Dall'inizio dell'anno le quotazioni del petrolio si sono più che dimezzate.

Tags:
Coronavirus, Economia, Borsa&Mercati, Petrolio
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook