16:50 05 Luglio 2020
Economia
URL abbreviato
141
Seguici su

Finora l'estrazione dell'oro dai corpi celesti è troppo costoso, ma un certo numero di paesi ha già adottato delle leggi pertinenti per il futuro. Sputnik ha deciso di scoprire quali conseguenze questo potrebbe avere in futuro per il valore dell'oro. L'economista Mark Friedrich ha risposto alle nostre domande.

L'oro è considerato uno strumento di investimento affidabile quando tutti gli altri sembrano dubbiosi. Sembra che né il coronavirus né la guerra dei prezzi del petrolio siano riusciti a scuotere la posizione del metallo prezioso. La sua stabilità si basa su riserve costanti e relativamente piccole nel mondo.

Ma il pianeta Terra non è l'unico posto dove c'è oro e dove può essere estratto. Altri pianeti e asteroidi nel sistema solare hanno anche grandi riserve di vari metalli preziosi, la cui estrazione, tuttavia, è ancora non redditizia, poiché il costo della loro consegna sulla Terra supererebbe di gran lunga l'attuale prezzo dell'oro.

Tuttavia, in futuro, quando uno scenario simile risulterà possibile, diversi paesi hanno già approvato delle leggi in base alle quali sarà consentita l'estrazione di metalli preziosi "su asteroidi" o "nello spazio". Dal 2015, tale legge è stata negli Stati Uniti e dal 2017 in Lussemburgo. Negli Emirati Arabi Uniti sono in corso lavori su una legge simile e in Germania dal 2018 l'industria è interessata ad adottarla.

Cosa accadrà, in un futuro probabilmente abbastanza lontano, quando sarà possibile consegnare grandi volumi di metalli preziosi sulla Terra? Sputnik ne ha parlato con il giornalista e scrittore Mark Friedrich.

Il calo dei prezzi dell'oro è possibile solo nel caso di un enorme aumento della produzione

L'impatto sull'oro come strumento d'investimento e sull'economia globale nel suo complesso dipende, secondo l'esperto, da quanto oro sarà “importato” dallo spazio sulla Terra.

“Dipende da quanto oro verrà estratto e da quanto costerà. Se la produzione raggiungerà enormi volumi e i costi saranno bassi, l'oro perderà molto in termini di valore", ha affermato Friedrich.

Allo stato attuale, la produzione di metallo giallo è di circa 3.500 tonnellate all'anno e le sue riserve globali sono stimate a 195 mila tonnellate.

"Se in questo momento su qualsiasi asteroide venisse scoperta una quantità simile o uguale a quella estratta sulla Terra durante l'esistenza dell'umanità, allora il prezzo dell'oro potrebbe facilmente crollare del 50-80%", ritiene l'economista.

Se ciò dovesse accadere sarà dunque possibile valutarlo come una realtà e lasciare la regolamentazione della nuova situazione in balia del mercato. Perché sulla Terra si fa così: "Se una montagna d'oro dovesse venire trovata da qualche parte, allora il mercato dovrà adattarsi a questo".

Ora il costo dell'estrazione dell'oro spaziale sarebbe così elevato che il suo prezzo salirebbe a 50 mila dollari per oncia, ha aggiunto Friedrich.

"Se non saremo in grado di realizzare rapidi progressi tecnologici nel prossimo futuro o di avere qualche tecnologia aliena nelle nostre mani, ciò non accadrà molto presto."

Correlati:

Coronavirus e mercati, prezzo dell'oro supera i $1.700 l'oncia per la prima volta in 7 anni
Prezzi dell’oro alle stelle, crollo delle borse: l’impatto del coronavirus sull’economia
La Russia ha aumentato le esportazioni di oro nel 2019 di 8,4 volte
Tags:
oro
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook