18:21 12 Luglio 2020
Economia
URL abbreviato
110
Seguici su

Secondo i dati sui risultati economici e finanziari del 2019, Poste italiane ha raddoppiato l'utile netto negli ultimi tre anni, battendo le stime previste per il secondo anno consecutivo, con un risultato operativo in aumento del +18,4% e un dividendo a 0,463 €.

La società di Poste Italiane ha chiuso il 2019 con ricavi per 11,04 miliardi di euro (+1,6% rispetto al 2018), una crescita del risultato operativo (EBIT) del 18,44% ed un dividendo di 0,463 € (+5% rispetto all'anno precedente) in linea con l'impegno previsto nel piano strategico Deliver 2022, superando per il secondo anno consecutivo le stime previste e raddoppiando l'utile netto negli ultimi tre anni.

"Abbiamo superato per il secondo anno consecutivo i nostri obiettivi finanziari, raddoppiando l’utile netto del 2016, sulla base della crescita dei ricavi ricorrenti e di una continua attenzione alla razionalizzazione dei costi. Di conseguenza, stiamo proponendo un aumento del 5% del dividendo, in linea con l’impegno del Piano strategico Deliver 2022, e aggiornando la nostra guidance per il 2020, con una crescita costante della redditività sottostante", ha commentato Matteo Del Fante, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Poste Italiane, come si legge in una nota di Poste Italiane.

​Poste Italiane ha terminato l'esercizio dell'anno da poco concluso con un utile netto di 1,34 miliardi di euro, in flessione (-4%) rispetto ai 1,39 registrati nel 2018. L'utile netto normalizzato, al contrario, è aumentato del 7,3% a 1,25 miliardi.

"Grazie alla trasformazione industriale, portata avanti negli ultimi anni, Poste Italiane è un'azienda solida e grazie a un modello di business diversificato è ben posizionata per affrontare scenari di stress, come la situazione generata dalla diffusione del Covid-19. Partendo dal presupposto che ci si possa avviare verso una stabilizzazione del contesto, continueremo a monitorare la situazione e a fare tutto quanto in nostro potere per proteggere e supportare in questo momento il nostro personale, i nostri clienti e gli stakeholder. Confidiamo nelle leve operative e gestionali del Gruppo Poste Italiane per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissi", conclude Del Fante.

Ad ottobre del 2019 la Banca europea degli investimenti (BEI) ha concesso un finanziamento di 400 milioni di euro a Poste Italiane per sostenere un progetto pluriennale dal nome di Deliver 2022, con l'obiettivo di di realizzare circa 80 progetti, che riguardavano diversi settori comprendendo, tra le varie iniziative, l'installazione in 661 edifici postali di pannelli fotovoltaici ad alta efficienza energetica e l'adeguamento di numerosi edifici ai più aggiornati standard di efficienza energetica così da poter diminuire notevolmente le emissioni di CO2, insieme alla modernizzazione ed automatizzazione delle operazioni logistiche.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook