16:06 28 Marzo 2020
Economia
URL abbreviato
0 10
Seguici su

Lunedì, il primo ministro Boris Johnson ha promesso che il Regno Unito è pronto "a contrattare duramente per dare impulso all'industria britannica" nel negoziare un accordo di libero scambio con gli Stati Uniti.

La segretaria al commercio internazionale del Regno Unito Liz Truss ha segnalato la disponibilità di Londra a ritirarsi dai colloqui commerciali con Washington in caso del mancato ottenimento dell’accordo voluto.

Ha detto ai giornalisti lunedì che il Regno Unito non taglierà le sue norme di sicurezza alimentare né metterà in discussione la questione del servizio sanitario durante i negoziati commerciali bilaterali.

La dichiarazione arriva dopo che il Primo Ministro Boris Johnson ha promesso in precedenza che il Regno Unito "porterà avanti dure contrattazioni per dare impulso all'industria britannica" nel negoziare un accordo di libero scambio con gli Stati Uniti.

"Soprattutto, questo accordo commerciale transatlantico rifletterà la vicinanza unica delle nostre due grandi nazioni", ha detto Johnson, affermando che il Regno Unito ha "i migliori negoziatori nel settore".

Ha espresso la speranza che "commerciando salmone scozzese affumicato con cappelli Stetson", la Gran Bretagna "offrirà prezzi più bassi e una scelta più ampia per i nostri clienti".

Johnson ha fatto eco a Truss, che in precedenza ha suggerito che l'accordo con il "più grande partner commerciale unico del Regno Unito ridurrà la burocrazia per le nostre piccole imprese, ridurrà le tariffe per i nostri grandi prodotti, dai caseifici alle automobili e aumenterà la crescita in tutte e quattro le nazioni".

Il direttore generale della Confederazione degli industriali britannica, Carolyn Fairbairn, a sua volta, ha elogiato "le ambizioni del governo di facilitare il passaggio di persone qualificate tra Regno Unito e Stati Uniti" e di "sostenere gli esportatori di piccole imprese".

La dichiarazione di Johnson è arrivata dopo che il governo britannico ha citato la sua analisi prevedendo che l'accordo di libero scambio tra Regno Unito e Stati Uniti potrebbe incrementare il commercio transatlantico di £ 15,3 miliardi ($ 19,61 miliardi) e aggiungere £3,4 miliardi ($ 4,3 miliardi) all'economia britannica che vale circa $ 2,7 migliaia di miliardi.

Correlati:

USMCA: USA, Messico e Canada firmano un nuovo patto di libero scambio
Francia fa pressioni su partner UE per una posizione più dura in negoziati Brexit
Brexit: Ue e Gran Bretagna adottano i mandati per inizio negoziati
Tags:
Boris Johnson, Regno Unito
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook