23:18 19 Febbraio 2020
Economia
URL abbreviato
201
Seguici su

In alcuni casi la pensione salva dalla povertà, ma cresce in Europa il numero di pensionati che rischia di non arrivare alla fine del mese. Il gender gap pensionistico, poi, resta elevato.

In Europa 1 pensionato su 7 è a rischio povertà, nel 2018 la percentuale di pensionati a rischio povertà nell’Ue è aumentata al 15% contro il 14% del 2017, giusto qualche punto percentuale in meno rispetto al rischio di povertà nella fascia d’età attiva 16-64 anni, dove è al 17%.

In Europa, quindi, andare in pensione salva dalla povertà in alcuni casi ma non è l’unico dato fornito dalla ricerca Eurostat.

La povertà è aumentata

I dati Eurostat indicano anche che i pensionati sono più poveri rispetto al 2013 e al 2014, quando rispettivamente il 13% e il 14% dei pensionati over 65 anni rischiavano la povertà.

Mediamente in Europa la percentuale di pensionati a rischio povertà è in una fascia compresa tra il 10% e il 30%, ma alcuni Paesi europei superano abbondantemente questa fascia e molto in negativo.

In Estonia ben il 54% dei pensionati vive con una pensione che a stento è sufficiente, in Lettonia il 50%, in Lituania il 41% e in Bulgaria il 30%.

I paesi europei con una minore percentuale di pensionati poveri sono la Slovacchia (6%), la Francia (8%), la Grecia (9%), mentre Danimarca, Lussemburgo e Ungheria sono al 10%.

L’Italia in questa classifica si attesta sotto la media Ue, quindi tra i paesi più virtuosi. Facciamo peggio dei Paesi Bassi, ma meglio di Austria, Spagna, Finlandia, Svezia.

Il gender gap pensionistico

In Europa la pensione tra uomini e donne non è la stessa. In Lussemburgo le donne ricevono una pensione inferiore di ben il 43% e a Malta del 42%, mentre nei Paesi Bassi è inferiore del 40% rispetto agli uomini e in Austria del 39%, a Cipro del 38% e in Germania del 37%.

I più virtuosi sono gli estoni, dove la differenza tra uomini e donne è appena dell’1%, segue la Danimarca al 7% e la Slovacchia all’8%.

L’Italia è messa male, perché è sopra la media europea del 30% del gender gap pensionistico.

Da segnalare anche che le donne in pensione a rischio povertà sono in numero maggiore degli uomini, di circa 3-4 punti percentuali. Nel 2018 questo divario è salito al 10%.

In controtendenza Spagna, Malta e Italia, dove sono gli uomini a rischiare i tassi di povertà più elevati rispetto alle donne.

Correlati:

Allarme della Caritas: in Italia vivono 5 milioni di persone in povertà assoluta
In Italia la pensione dei nonni salva oltre 7 milioni di famiglie dalla povertà
Giovani in Italia, la povertà di cui nessuno parla
Tags:
Unione Europea, pensione
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook