20:38 07 Agosto 2020
Economia
URL abbreviato
407
Seguici su

Il governo stanzierà 300 milioni alle imprese italiani per sostenere l'export ed evitare possibili rallentamenti dovuti alle restrizioni per l'emergenza coronavirus.

Il governo stanzierà 300 milioni di euro per sostenere l'export italiano ed evitarne il rallentamento per le restrizioni prese per far fronte all'emergenza epidemica. Un segnale alle imprese in difficoltà che in queste settimane hanno espresso i loro malumori e le loro preoccupazioni per il calo di fatturato provocato dalla chiusura dei confini tra Italia e Cina. 

"Le nostre esportazioni di merci e servizi - ha dichiarato il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio in una intervista al Sole 24 Ore - rappresentano una priorità strategica nella politica economica estera del governo italiano dal momento che costituiscono la componente più dinamica della ricchezza nazionale, il 32% del Pil deriva infatti dall'export. È chiaro che le nostre imprese dovranno superare molte difficoltà e vincere sfide in complessi scenari anche alla luce dell'emergenza coronavirus. Per questo, per il 2020 abbiamo messo a disposizione circa 300 milioni che attraverso l'Agenzia Ice potranno andare a finanziarie il sostegno del made in Italy". 

Al contempo, il governo è irremovibile sull'interruzione dei voli, ha assicurato Di Maio, nonostante l'irritazione delle autorità cinesi che hanno chiesto all'Italia di "non adottare misure eccessive". Il ministro rinnova la solidarietà al popolo cinese, ma ribadisce che l'interruzione dei collegamenti resterà fino a quando i contagi non diminuiranno.

"Il ministro della Salute - replica - ha agito sulla base non di valutazioni politiche, ma di valutazioni tecniche e scientifiche".

Tags:
Cina, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook