08:40 30 Ottobre 2020
Economia
URL abbreviato
267
Seguici su

I dati del quarto trimestre sulla produzione industriale del Paese confermano il trend negativo del 2019. Tecnicamente l'Italia è entrata in recessione.

Il quarto trimestre del 2019 riporta un calo della produzione industriale del -1,4%, il peggiore dall'ultimo trimestre del 2012. Il dato rivelato dall'Istat conferma il trend negativo dei periodi precedenti, mostrando come l'intero comparto produttivo stia attraversando una fase di recessione tecnica. 

Il calo dell'ultimo trimestre è trascinato dal calo della produzione del mese di dicembre, che registra un -2,7% rispetto al mese precedente. Il calo più forte dal 2018. Su base annua la riduzione della produzione è del 4.3%, un vero e proprio crollo. 

Rispetto alle proiezioni di Moody's, che stimava una crescita del Pil italiano prossima allo zero, la produzione italiana si trova dinnanzi ad una importante flessione e torna a scendere dopo cinque anni. 

Crisi del settore automobilistico

A spingere verso il basso la produzione è il settore degli autoveicoli, che soffre un ribasso annuo del -13,9%, il maggiore dal 2012. Rispetto all'ultimo mese dell'anno si registra un calo tendenziale dell'8,6%. 

La flessione più marcata è fra i beni intermedi. Si salvano invece alimentare, che segna un trend positivo (+3%) ed elettronica, che solo a dicembre cresce del 5.3%. 

Giù invece tessile (-4,6% e -4,2% a dicembre), metallurgia (-4,1% e -7,3% a dicembre) e la fabbricazione di macchinari (-2,9% e -7,7%  adicembre).

 

Tags:
recessione, produzione, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook