07:51 10 Aprile 2020
Economia
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

L'inverno straordinariamente caldo ha cambiato le abitudini alimentari italiane: Coldiretti ha registrato un aumento record nei consumi di gelato per il periodo di gennaio.

Secondo l'analisi di Coldiretti, si è registrato un aumento dei consumi di gelato che hanno superato nel 2019 i 6 chili a testa in Italia, dato che evidenzia un fenomeno di destagionalizzazione degli acquisti in atto da diversi anni.

Nonostante l'estate rimanga la stagione preferita per il consumo di gelato, il caldo record del mese di gennaio ha rappresentato un fattore determinante per l'aumento negli acquisti di questo prodotto.

"Ad essere preferito è di gran lunga il gelato artigianale nei gusti storici anche se cresce la tendenza nelle diverse gelaterie ad offrire “specialità della casa” che incontrano le attese dei diverse target di consumatori, tradizionale, esterofilo, naturalista, dietetico o vegano. Nelle circa 39mila le gelaterie in Italia che si stima un rilevante impatto sull’indotto con l’utilizzo di 220mila tonnellate di latte, 64mila di zuccheri, 21mila di frutta fresca e 29mila di altre materie prime. Va per questo sottolineata nella preparazione del vero gelato l’importanza della qualità del latte e della frutta", spiega la Coldiretti.

​Nell'analisi di Coldiretti è illustrato anche una maggiore diffusione sul territorio italiano delle agrigelaterie, dove è molto curata la selezione degli ingredienti, dal latte alla frutta, che sono rigorosamente freschi con gusti a “chilometri zero” perché ottenuti da prodotti locali che non devono essere trasportati con mezzi che sprecano energia ed inquinano l’ambiente.

Tags:
Coldiretti
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook