23:56 11 Luglio 2020
Economia
URL abbreviato
1012
Seguici su

Gli Stati Uniti hanno proposto l’aiuto al Brasile per sviluppare il settore energetico del Paese.

Il segretario all’Energia degli USA Dan Brouillette ha dichiarato che Washington è pronta a collaborare con Brasilia nella costruzione delle future centrali nucleari e sviluppare le tecnologie di arricchimento di uranio, ha reso noto il portale brasiliano Defesa TV.

"L'industria americana ha una lunga esperienza nel settore dell'energia nucleare. Se la decisione del governo Bolsonaro è quella di costruire nuovi impianti, saremo pronti a partecipare a questo lavoro", ha affermato il segretario.

Brouillette ha anche affermato che esistono opportunità simili nel campo dell'arricchimento e della conversione dell'uranio.

Il segretario ha menzionato la possibilità di fare uno scambio di esperienze circa lo sviluppo di piccoli reattori nucleari, come quelli prodotti dalla società americana NuScale. Secondo Brouillette, queste strutture sarebbero fondamentali per lo sviluppo economico di aree rurali del Paese.

Il governo Bolsonaro dopo il suo insediamento ha annunciato la necessità di sviluppo del settore energetico. In particolare, nei piani del Brasile c'è la costruzione di sei nuove centrali nucleari entro il 2050. Uno di questi progetti è la costruzione della centrale Angra-3, attualmente congelata causa accuse di corruzione contro la società che gestisce le centrali nucleari brasiliane Eletronuclear. Secondo i media brasiliani, il progetto Angra-3 ha suscitato l’interesse da parte dell’americana Westinghouse, la francese EDF, la China National Nuclear Corporation e la russa Rostec.

Tags:
Nucleare, USA, Brasile
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook