12:22 03 Giugno 2020
Economia
URL abbreviato
3250
Seguici su

Le tensioni geopolitiche in Medio Oriente hanno fatto schizzare alle stesse i prezzi dell'oro e del petrolio, cosa che va a favore della posizione della Russia.

A causa dell'aggravarsi della situazione in Medio Oriente, i prezzi dell'oro e del petrolio sono saliti alle stelle. L'aumento della tensione nella regione potrebbe farli incrementare ancora di più. Tutto questo va a vantaggio della Russia: la quota di oro nelle sue riserve auree è da record e gli utili dalle vendite di petrolio riempiono regolarmente il bilancio.

Dopo l'assassinio del generale iraniano Qasem Suleimani da parte degli americani, il Brent è salito a $ 71,5 al barile. Questo livello di quotazione è stato raggiunto l'ultima volta a settembre 2019, quando dei droni avevano attaccato gli impianti di raffinazione della compagnia petrolifera saudita Aramco.

Teheran ha riconosciuto il Pentagono come un'organizzazione terroristica, ha annunciato la decisione di ritirarsi definitivamente dall'accordo nucleare del 2015, ha promesso vendetta e ha chiesto agli americani di lasciare la regione del Medio Oriente. Trump ha minacciato di colpire le strutture culturali e petrolifere iraniane.

La notte dell'8 gennaio, i pasdaran hanno lanciato decine di missili contro le basi americane in Iraq. Una grande guerra sembrava inevitabile. Ma Trump ha solo promesso di rafforzare le sanzioni economiche, il che ha in qualche modo ridotto la tensione generale. Tuttavia, le quotazioni petrolifere si sono mantenute a un livello elevato - oltre $ 65 al barile di Brent.

E l'oro ha raggiunto i massimi in sette anni. Per la prima volta dal 2013, il costo di un'oncia ha superato i $1.600. Di conseguenza, le quote delle compagnie minerarie d'oro sono aumentate. Tuttavia, entro la fine della scorsa settimana, le quotazioni del metallo giallo sono state corrette a $1,555 per oncia.

Ma gli analisti sono sicuri che se la situazione peggiorerà, petrolio e oro continueranno a battere tutti i record. Capital Economics ha iniziato a parlare di circa 150 dollari al barile. Tale scenario è possibile in caso di una guerra americana su vasta scala con l'Iran e la chiusura dello Stretto di Hormuz, attraverso la quale passa oltre il 20% delle forniture globali di petrolio.

Lingotto d'oro
© Sputnik . Pavel Lisitsyn

E la Russia ci guadagna

La politica estera dell'amministrazione Trump ha nuovamente reso alla Russia un grande servizio.

"I sauditi, l'Iran e il Venezuela non sono in grado di entrare nel mercato a causa di sanzioni e problemi interni. L'olio di scisto americano non aiuta neanche: è troppo viscoso. Solo la Russia avrà forniture, che hanno le materie prime della giusta qualità e la capacità produttiva necessaria", osserva Forbes.

Alcuni esperti prevedono comunque la crescita delle quotazioni. Quindi, Morgan Stanley, una delle principali banche americane, ha aumentato le previsioni per il prezzo medio del Brent quest'anno da $ 60 a $ 65 al barile. Gli analisti delle materie prime della banca hanno sottolineato che non si aspettano un'escalation del conflitto, ma l'attuale livello di tensione surriscalderà i prezzi, il che influenzerà positivamente le compagnie petrolifere russe in primo luogo.

Secondo le previsioni di Saxo Bank, nel 2020 l'oro nero salirà di prezzo a $ 90 al barile. La banca cita un accordo per ridurre la produzione di OPEC + e una diminuzione della produzione di petrolio di scisto negli Stati Uniti.

Per quanto riguarda l'oro normale, quindi, come ritengono gli analisti, qui la crescita non sarà meno impressionante. Dall'autunno, le quotazioni dei metalli preziosi sono state ai massimi in molti anni, oltre $ 1.500 l'oncia. Goldman Sachs, UBS e ABN Amro Bank credono che questo sia ben lontano dal tetto massimo. E questo è un buon regalo per la Russia, che ha aumentato la quota di oro nelle sue riserve auree a un record del 18,6%.

Negli ultimi cinque anni, la Banca centrale ha raddoppiato le sue riserve auree, mentre i metalli preziosi sono aumentati del 20%. Ai prezzi attuali, 2.219 tonnellate di oro russo valgono quasi 120 miliardi di dollari. Come precedentemente calcolato dal Ministero delle finanze, se il petrolio crolla improvvisamente a $ 30 o addirittura $ 20, lo stato sarà in grado di adempiere a tutti gli obblighi finanziari per tre anni senza shock.

Correlati:

Putin chiede ad Assad di invitare Trump a Damasco
"Trump non ha il diritto di "disonorare" la lingua persiana" - diplomazia iraniana
Bloomberg pronto a sostenere la Warren e Buffet con 1 miliardo per battere Trump
Tags:
oro, prezzi, pasdaran
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook