16:29 20 Gennaio 2020
Economia
URL abbreviato
3131
Seguici su

La Russia sarà in grado di completare la costruzione del gasdotto Nord Stream 2 da sola, ha dichiarato Alexey Miller, presidente del consiglio di amministrazione della società energetica Gazprom.

"Ad oggi i rischi tecnologici sono risolti dalle nostre capacità, pertanto Nord Stream 2 sarà completato. Naturalmente richiederà un po' più di tempo, ma non ci sono ostacoli tecnologici per finire il progetto da soli", ha affermato Miller durante una trasmissione televisiva sul canale Rossiya 1.

In precedenza in una conferenza stampa congiunta con la cancelliera tedesca Angela Merkel,  Vladimir Putin aveva affermato che i lavori sul Nord Stream 2 dovrebbero essere completati entro la fine del 2020 o entro il primo trimestre dell'anno successivo.

Sanzioni Usa contro Nord Stream 2

Il 20 dicembre scorso il presidente americano Donald Trump ha firmato il budget per la difesa per il 2020 che in particolare prevede misure restrittive e punitive relativamente al gasdotto Nord Stream 2.

Gli Stati Uniti hanno preteso che le imprese impegnate nella costruzione smettano immediatamente di lavorare al progetto. La società svizzera Allseas ha reagito annunciando quasi immediatamente il ritiro della costruzione di Nord Stream 2.

Gasdotto Nord Stream 2

Il progetto Nord Stream 2 prevede la costruzione di due reti di gasdotti della lunghezza complessiva di 1222 km e che dovrebbe assicurare una fornitura energetica annua pari a 55 miliardi di metri cubi di gas. L'infrastruttura energetica collega le coste russe e tedesche snodandosi tra i fondali del Mar Baltico.

Tags:
USA, Gas russo, Nord Stream 2, Sanzioni, Germania, Russia, Gazprom
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik