14:36 15 Maggio 2021
Economia
URL abbreviato
0 11
Seguici su

L'Ad di Fs ha chiarito che l'offerta della società ferroviaria è condizionata agli investimenti di altre compagnie e all'individuazione di nuovi partner.

"Il 31 ottobre abbiamo presentato una proposta di offerta d'acquisto per i rami di Alitalia, un'offerta condizionata ad alcune condizioni che noi ritenevamo imprescindibili" tra cui l'individuazione di più investitori". Lo ha detto ieri l'Ad di Fs, Gianfranco Battisti, in audizione alla Commissione Trasporti della Camera.

Fs non è mai stata interessata a ottenere il controllo di maggioranza della NewCo. Difatti, "oltre ai vettori aerei abbiamo contattato circa 30 soggetti finanziari attraverso i nostri advisor. Tuttavia non abbiamo avuto riscontri positivi: non hanno manifestato interesse concreto alla partecipazione in Alitalia" ha proseguito.

"Lufthansa, poi,  non ha mai risposto formalmente a nessuna iniziativa che avevamo richiesto", ha sottolineato Battisti mentre "EasyJet e Delta hanno manifestato un'adesione formale" al progetto di cordata per il salvataggio Alitalia. "Poi EasyJet si è ritirata", ha concluso.

Lufthansa: meglio partnership

Il responsabile dossier Alitalia di Lufthansa, Joerg Eberhart, aveva dichiarato in audizione che per la compagnia tedesca non ci sono le condizioni, al momento, per l'adesione alla cordata. 

"Dal nostro punto di vista per un rilancio di Alitalia è più vantaggiosa una forte partnership che un investimento una tantum", ha detto. "Proponiamo di cominciare da una partnership commerciale".

Tags:
Ferrovie, Lufthansa, Alitalia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook