17:00 20 Ottobre 2020
Economia
URL abbreviato
4242
Seguici su

La Grecia e la Macedonia del Nord hanno iniziato a ricevere gas russo attraverso il gasdotto Turkish Stream. dichiarato alla radio BNR Vladimir Malinov, numero uno della società energetica bulgara Bulgartransgaz.

Il 1° gennaio erano iniziate anche le consegne di gas russo in Bulgaria attraverso questa nuova infrastruttura di trasporto. Secondo le stime preliminari, l'apertura di questa nuova via di approvvigionamento del gas permetterà a Sofia di risparmiare circa 40 milioni di euro annualmente.

Come osservato da Malinov, viene sfruttato il nuovo snodo "Strandja 2" situato al confine con la Turchia.

Secondo l'esperto, all'inizio dell'anno non è stato sfruttato il potenziale del gasdotto transbalcanico, sostituito proprio da Turkish Stream. Allo stesso tempo, come sottolineato da Malinov, le autorità bulgare possono, se necessario, sfruttare in aggiunta le capacità di questo gasdotto.

Ricordiamo che la cerimonia ufficiale di inaugurazione del gasdotto Turkish Stream si terrà ad Istanbul il prossimo 8 gennaio. Per l'occasione si incontreranno sulla città del Bosforo il presidente russo Vladimir Putin ed il capo di Stato turco Recep Tayyip Erdogan.

Il gasdotto Turkish Stream

Il Turkish Stream corre lungo il fondo del Mar Nero fino alla costa turca, con una lunghezza del gasdotto di 930 km. La capacità di ciascuna linea sarà di 15,75 miliardi di metri cubi. di gas all'anno. La prima è destinata alla fornitura di gas russo ai consumatori turchi, la seconda all'Europa meridionale e sud-orientale.

Recentemente gli Stati Uniti hanno introdotto diverse sanzioni contro i gasdotti Turkish Stream e Nord Stream-2.

Tags:
Unione Europea, Russia, Energia, Gas russo, Macedonia, Grecia, Turkish Stream
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook