17:58 16 Luglio 2020
Economia
URL abbreviato
1520
Seguici su

L'accordo inter-statale tra Grecia, Israele e Cipro sulla costruzione del Gasdotto del Mediterraneo orientale (EastMed) è stato firmato oggi ad Atene. La cerimonia è stata trasmessa in diretta tv.

Il documento è stato firmato dal ministro dell'Ambiente e dell'Energia della Grecia, Kostis Hatzidakis, ministro dell'Energia di Israele, Yuval Steinitz e dal ministro del Commercio, dell'Industria e del Turismo di Cipro, Georgios Lakkotrypis. Alla cerimonia hanno partecipato il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis, il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu e il presidente di Cipro Nikos Anastasiadis.

La procedura di conclusione dell'accordo sarà completata con la firma dalla parte italiana. Tuttavia, non è ancora stata stabilita la data di questo avvenimento.

Il ministro degli Esteri greco Nikos Dendias in precedenza aveva dichiarato che l’Italia non firma l'accordo in contemporanea con i partner a causa di "alcuni problemi ambientali" nel Mezzogiorno, ma "molto presto" anche l'Italia firmerà il documento.

Il Gasdotto del Mediterraneo orientale è progettato per fornire gas dal giacimento israeliano del Leviatano e dal giacimento cipriota Afrodite all'Europa continentale.

  • EastMed collegherà la Grecia, Cipro e Israele con l’Italia e altri paesi d’Europa
  • La sua lunghezza sarà di 1,9 mila chilometri
  • L'investimento è stimato in 6 miliardi di euro
  • La capacità è di 10 miliardi di metri cubi di gas all'anno, aumentabili a 20 miliardi di metri cubi all'anno

Lo scorso 30 novembre in Turchia è stato inaugurato un altro gasdotto che fornirà gas proveniente dall'Azerbaigian ai clienti italiani TANAP. L'8 gennaio alla presenza di Vladimir Putin e Recep Erdogan si terrà la cerimonia di avvio del Turkish Stream, attraverso cui il gas russo sarà consegnato ai consumatori turchi ed europei.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook