11:54 03 Luglio 2020
Economia
URL abbreviato
5629
Seguici su

Addio allo scontrino fiscale e al registro corrispettivi, da oggi gli acquisti verranno registrati dai registratori elettronici e trasmessi direttamente all'Agenzia delle Entrate. Agli acquirenti andrà un documento comprovante l'acquisizione, ma privo di valore fiscale.

Da oggi scatta l'obbligo di invio telematico dei corrispettivi giornalieri all'Agenzia delle Entrate. Tutti gli esercenti dovranno dotarsi di un registratore di cassa elettronico. La spedizione dei corrispettivi dovrà avvenire a fine giornata o comunque non più tardi di 12 giorni, per non incorrere in pesanti sanzioni. Questa innovazione permetterà all'esercente di semplificare la propria contabilità, visto che sparirà il registro corrispettivi, mentre consentirà all'autorità fiscale maggiori controlli anti-evasione. 

La novità fiscale era partita lo scorso luglio, ma riguardava soltanto gli operatori economici che nel luglio 2918 avessero realizzato un volume d'affari superiore ai 400 mila euro. Dal primo gennaio 2020 si estenderà a tutti le partite iva che scontrinano, incluso chi opera in regime dei minimi o forfettario. 

La memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica sostituiranno gli obblighi di registrazione e di emissione dei documenti. L'Agenzia delle Entrate entrerà immediatamente e direttamente in possesso delle informazioni contabili relative agli ingressi giornalieri, per cui non occorrerà né tenere il registro cartaceo dei corrispettivi né conservare le copie delle ricevute fiscali. 

Ai clienti, infatti, non verrà consegnato un documento fiscale al momento del pagamento, ma solo una ricevuta senza valore fiscale, che potrà essere conservata come prova dell'avvenuta spesa per la merce acquistata o del servizio pagato.

Grazie alle casse elettroniche a partire da luglio, i consumatori in grado di collegarsi a internet potranno partecipare alla lotteria degli scontrini, istituita dal governo per incentivare la lotta all'evasione fiscale.

Tags:
fisco, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook