10:20 03 Aprile 2020
Economia
URL abbreviato
208
Seguici su

Da quanto emerge da un'analisi di Coldiretti, circa 6 milioni di persone non riceveranno regali a Natale quest'anno. Tra le principali cause le difficoltà economiche che vedono nel Paese aumentare il divario tra le fasce della popolazione benestanti e quelle a rischio povertà.

A quanto si evince dall'analisi di Coldiretti/Ixé, circa 6 milioni di italiani non avranno regali da aprire la mattina di Natale sotto l'albero. Questa situazione sta ad indicare quanto le difficoltà economiche, che stanno aumentando il divario fra ricchi e poveri, abbia colpito il Paese.

"La punta dell’iceberg della situazione di disagio in Italia sono i 2,7 milioni di persone che nel 2019 sono stati addirittura costretti a chiedere aiuto per il cibo da mangiare, sulla base dei dati sugli aiuti alimentari distribuiti con i fondi Fead attraverso dall’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (Agea). La stragrande maggioranza di chi è stato costretto a ricorrere agli aiuti alimentari lo ha fatto attraverso la consegna di pacchi alimentari che rispondono maggiormente alle aspettative dei nuovi poveri", afferma Coldiretti nel suo comunicato stampa, "sono appena 113mila quelli che si sono serviti delle mense dei poveri a fronte di 2,36 milioni che invece hanno accettato l’aiuto delle confezioni di prodotti".

Tra le categorie di persone più deboli ci sono 453mila bambini di età inferiore ai 15 anni, quasi 197mila anziani sopra i 65 anni e circa 103mila senza fissa dimora. Vedendo questi numeri e la situazione in cui verte il Paese scatta la corsa alla solidarietà: dalla Caritas Italiana alla Fondazione Banco Alimentare, dalla Croce Rossa Italiana alla Comunità di Sant’Egidio, dal Banco delle Opere di Carità all’Associazione Banco Alimentare Roma fino all’associazione Sempre Insieme per la Pace, sono molte le associazioni che si operano in favore dell'aiuto dei più bisognosi.

Tra le iniziative di Coldiretti insieme a Campagna Amica quella di "La Spesa sospesa", che da tempo va avanti e con la quale si possono fare offerte libere che permetteranno l'acquisto di prodotti.

 

Tags:
Coldiretti
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook