05:04 31 Marzo 2020
Economia
URL abbreviato
0 01
Seguici su

Secondo i dati raccolti da Codacons, per quest'anno le famiglie italiane spenderanno a Natale circa 2,6 miliardi di euro per mettersi a tavola, un aumento del 3% rispetto alla spesa dell'anno precedente, anche se un quinto della spesa finirà nel pattume.

2,6 miliardi di euro la spesa stimata da Codacons per i cenoni di Vigilia e Natale del 2019, con un aumento del 3% rispetto alla spesa del 2018. Tuttavia, il 20% della spesa finirà nella pattumiera, con uno spreco di circa 21 euro a famiglia.

"Le famiglie non rinunciano alla tradizione e anche quest’anno non faranno mancare nulla sulle tavole. Dagli antipasti al pesce, dai dolci allo spumante, cenone e pranzo saranno all’insegna della tradizione e purtroppo, sempre da tradizione, non mancheranno gli sprechi", spiega il presidente di Codacons Carlo Rienzi

Di fatto la tendenza di comprare più del necessario, specialmente sotto le feste, causerà lo spreco del 20% della spesa italiana, come conferma Codacons: "Ogni famiglia sprecherà quest’anno circa 21 euro tra cibi e bevande (in particolare pesce, latticini, dolciumi freschi, ma anche frutta e verdura) che, non potendo essere conservati, andranno a finire nella spazzatura. Ciò a causa di una tendenza ancora forte nel nostro paese ad acquistare più del necessario, specie in occasione delle feste, quando le tavole vengono imbandite con ogni genere alimentare senza però tenere conto dei reali consumi da parte dei commensali", si legge in un comunicato stampa di Codacons.

Rispetto alle precedenti previsioni di Coldiretti, secondo il quale gli italiani avrebbero speso circa 5 miliardi di euro a tavola, c'è stata una spesa relativamente minore, anche se per Natale gli italiani non rinunceranno a pasti a base di pesce, carne e fritti. Il cenone è di fatto l'unica cosa alla quale l'Italia non riesce rinunciare: si è registrato infatti un calo del 2% di spesa procapite per l'acquisto di addobbi o regali, mentre le spese per gli alimentari non hanno subito variazioni.

 

Tags:
Codacons
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook