15:18 24 Gennaio 2020
Economia
URL abbreviato
1 0 0
Seguici su

Leogrande, il nuovo commissario unico di Alitalia, punta a Lufthansa e mette sul piatto 2500 esuberi, al posto dei 6000 che chiede la compagnia tedesca, chiedendo nuovi ammortizzatori sociali per evitare la macelleria sociale.

Sarà un salvataggio tutto tedesco quello che ha in mente il nuovo commissario unico di Alitalia, l'avvocato pugliese Giuseppe Leogrande, incaricato alla ristrutturazione della società dal governo Conte bis. L'obiettivo del piano industriale di Leogrande, che porta in dote il successo di un altro salvataggio, quello di Blue Panorama, è il matrimonio con Lufthansa e 2500 esuberi. 

Circa 1500 in più rispetto ai dipendenti già in cassa integrazione, ma meno dei 6 mila a cui puntavano Delta e Lufthansa. Per gestire i nuovi esuberi l'avvocato pugliese non solo chiede tutti gli ammortizzatori sociali esistenti, ma ne chiede di nuovi. L'obiettivo è quello di evitare di trasformare la ristrutturazione di Alitalia in una macelleria sociale. 

Allo studio del Mise prepensionamenti mirati e "scivoli" per favorire la massimo le fuoriuscite. Sul tavolo anche nuove misure creative studiate ad hoc, come la solidarietà espansiva. Palazzo Chigi si è già dichiarato disponibile a favorire questo processo. 

La soluzione per Alitalia

Alitalia verrà divisa in una bad company e in una newco "buona". Nella prima, gestita dall'amministrazione straordinaria, finirà il personale in esubero e i debiti. 

La newco invece sarà una società ripulita dai debiti, con una ristrutturazione dei costi, che dovranno andare al ribasso, zero debiti e tutte le posizioni contrattuali da rivedere. La Nuova Alitalia verrà trasferita da Sky Tea a Star Alliane, per poter permette il matrimonio con Lufhtansa, società ritenuta più solida di Delta.

Tags:
Lufthansa, salvataggio, Alitalia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik