10:37 09 Dicembre 2019
Nord stream 2

Nord Stream 2, Germania promette risposte agli Usa in caso di sanzioni sul gasdotto

© Foto : Nord Stream 2
Economia
URL abbreviato
2140
Seguici su

La Germania penserà a delle contromisure nel caso in cui gli Stati Uniti decidessero di imporre delle sanzioni contro il gasdotto Nord Stream-2, ha dichiarato Klaus Ernst, capo del comitato del Bundestag per l'economia e l'energia.

"Agli americani non deve riguardare come noi modelliamo la nostra politica energetica. A questo proposito, queste sanzioni minacciate sono assolutamente inaccettabili. Il Governo federale deve difendersi da tutto questo. Se le sanzioni dovessero impedire il funzionamento dell'oleodotto, dovremmo pensare alle contromisure", ha affermato Ernst.

Ha aggiunto poi che come contromisura "sarebbe possibile aumentare i dazi sul gas americano importato e prodotto con il metodo del fracking".

Il Congresso degli Stati Uniti avrebbe in programma di fermare l'attuazione del progetto del gasdotto Nord Stream 2 attraverso il National Defense Act nel 2020, aveva affermato alla rivista ‘Defence’ il capo del Comitato per le relazioni estere del Senato, Jim Richard. Secondo Rish, al progetto di legge sono state aggiunte sanzioni per le aziende che partecipano al progetto. Allo stesso tempo, Riesch ha osservato che la Camera dei rappresentanti e il Senato degli Stati Uniti non avevano ancora raggiunto un accordo definitivo sulla proposta di legge.

Nord Stream 2

Il progetto Nord Stream 2 prevede la costruzione di due gasdotti con una capacità complessiva di 55 miliardi di metri cubi di gas all'anno dalla costa russa attraverso tutto il Mar Baltico fino alla Germania. Si prevede che sarà completato a breve. Il gasdotto passerà attraverso le acque territoriali o le zone economiche esclusive di Russia, Finlandia, Svezia, Danimarca e Germania.

L'Ucraina si sta opponendo attivamente al Nord Stream-2 temendo la perdita delle entrate dai diritti di passaggio del gas russo sul proprio territorio, mentre un certo  numero di paesi europei, tra cui Polonia, Lettonia e Lituania, nonché gli Stati Uniti, che stanno promuovendo il loro gas naturale liquefatto nell'UE stanno, si stanno opponendo in maniera più o meno dichiarata definendolo un progetto ‘politico’ e minaccioso per la sicurezza energetica in Europa. La parte russa ha ripetutamente affermato che il progetto Nord Stream-2 è assolutamente commerciale e competitivo, come pure ha rassicurato che non implica una sospensione del transito del gas russo attraverso l'Ucraina verso l'UE.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik