00:27 16 Novembre 2019
Impianto metallurgico di Taranto

Settimana cruciale per il futuro dell'ex Ilva

© Foto: TPI
Economia
URL abbreviato
111
Seguici su

Trattative sul filo di lana per il futuro dell'impianto siderurgico di Taranto, la prossima settimana potrebbe risultare decisiva.

Al centro dell'agenda politico-economica italiana della prossima settimana c'è ancora il caso ArcelorMittal, in cui la posta in gioco è il futuro del settore siderurgico in Italia: la chiusura dello stabilimento di Taranto (ex Ilva), non avrebbe ripercussioni drammatiche sull'occupazione locale, ma andrebbe a colpire anche molti fornitori con le fabbriche nel nord del Paese.

Il governo valuta i margini della trattativa con il gruppo indiano Jindal, anche se dalla compagnia hanno smentito l'interesse per rilevare l'impianto. Dall'opposizione, in particolare dal leader della Lega Matteo Salvini, fanno sapere di essere disposti a votare il ripristino dello scudo legale, la cui abolizione ha dato il pretesto ad ArcelorMittal per annunciare il ritiro dagli impegni presi. 

Tuttavia non vuole sentire parlare di ripresa dello scudo penale il Movimento Cinque Stelle. Così si è espressa la senatrice ed ex ministra Barbara Lezzi, che ritiene il caso una questione strategica non solo per l'Italia, ma anche per l'intera Ue. "Già in Consiglio dei Ministri mi ero rifiutata di votare il ripristino dello scudo penale. Non può essere una soluzione estendere lo scudo penale a tutti gli altri. La soluzione deve essere quella di fare investimenti certi su questa fabbrica. Con i colleghi pugliesi siamo pronti con diverse soluzioni, aspettiamo di incontrare Conte per proporle, poi farà lui la sintesi. Ci possono essere dei fondi nazionali e anche europei che possono essere usati. Aiuti di Stato? Questa è una questione strategica per l'Italia e l'Ue".

Intanto il governatore della Regione Puglia Michele Emiliano comunica di aver convocato un tavolo con i sindacati e Confindustria per discutere della situazione della ex Ilva di Taranto dopo l'annunciato disimpegno di ArcelorMittal.

Domani il premier Conte potrebbe tornare ad incontrare la leadership aziendale di ArcelorMittal. Secondo il segretario della Cgil, Landini è utile, visto che c'è un accordo che ipotizza l'intervento dello Stato in questa società.

Piano di Conte per ArcelorMittal

Il premier Giuseppe Conte ha maturato un piano in tre punti da presentare a ArcelorMittal lunedì a Roma, che prevede lo scudo penale e una quota di minoranza dello Stato.

Tags:
Lavoro, Ilva, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik