20:47 07 Dicembre 2019
Il presidente statunitense Donald Trump e il presidente cinese Xi Jinping

La guerra commerciale tra USA e Cina ha mandato in fumo 35 mld $ di export cinese - ONU

© AFP 2019 / NICOLAS ASFOURI
Economia
URL abbreviato
120
Seguici su

Non ci sono né vinti né vincitori nella guerra commerciale tra USA e Cina, come rivela un rapporto pubblicato dalle Nazioni Unite.

Le tariffe imposte dagli Stati Uniti d'America nei confronti della Cina stanno facendo del male alle economie di entrambi i Paesi, è questo quanto si può evincere da un rapporto pubblicato dalla Conferenza delle Nazioni Unite sul commercio e lo sviluppo (UNCTAD).

"Le analisi mostrano che i dazi americani hanno causato una perdita pari al 25% in relazione alle esportazioni, infliggendo nella sola prima metà del 2019 un danno da 35 miliardi di dollari all'export di prodotti cinesi sul mercato americano", si legge nel comunicato stampa della UNCTAD.

Secondo quanto riportato, il maggior beneficiario delle tensioni economiche tra Washington e Pechino sarebbe stato il vicino Taiwan, per il quale la situazione avrebbe prodotto un aumento pari a circa 4,2 miliardi di dollari nei primi sei mesi dell'anno.

Nel documento viene poi menzionato un cospicuo incremento per quanto concerne le esportazioni del Messico negli USA, con un giro d'affari da circa 3,5 miliardi, prevalentemente legato ai settori dell'agricoltura, dei macchinari e dei trasporti.

Washington valuta la revoca delle tariffe

Ieri, in un articolo pubblicato dal Financial Times, è trapelato che il governo cinese avrebbe intenzione di chiedere a Washington un sostanziale annullamento della maggior parte dei dazi introdotti nello scorso settembre in cambio di alcune aperture come l'apertura del proprio settore finanziario ad aziende americane e la promessa di introdurre misure che mirino a salvaguardare la proprietà intellettuale.

La guerra commerciale tra Pechino e Washington

Le tensioni commerciali riguardanti i due maggiori colossi economici del pianeta si sono acuite nello scorso mese di giugno, quando gli Stati Uniti hanno deciso di introdurre dei dazi su diversi prodotti cinesi. 

Da allora i due Paesi sono stati impegnati in una guerra commerciale senza esclusione di colpi, salvo poi iniziare dei negoziati atti a normalizzare la situazione.

Nelle scorse settimane il presidente Trump ha infatti aperto al raggiungimento di un accordo economico con Pechino e ha annunciato che un nuovo incontro tra le parti potrebbe esserci molto presto.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik