Widgets Magazine
12:58 13 Novembre 2019
The F-35 Lightning II

Il Pentagono vara l'acquisto di 478 nuovi caccia F-35, 10 dei quali andranno all'Italia

CC BY 2.0 / Rennett Stowe / F-35
Economia
URL abbreviato
6215
Seguici su

Il Pentagono ha siglato un contratto con l’impresa Lockheed Martin per la costruzione di 478 cacciabombardieri della quinta generazione F-35 per un importo di 34 miliardi di dollari. Lo ha dichiarato oggi il sottosegretario alla Difesa Ellen Lord.

Il Pentagono e la Lockheed Martin hanno raggiunto un accordo sulla fornitura di tre lotti di caccia F-35, per un totale di 478 mezzi.

"Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti e la Lockheed Martin hanno raggiunto progressi significativi ed hanno siglato un'intesa”, ha dichiarato Lord, aggiungendo che l'accordo da 34 miliardi di dollari riguarda 478 aerei F-35 che faranno parte dei lotti 12, 13 e 14.

La prima fase dell'accordo prevede l’acquisto per un importo di 7 miliardi di dollari di 114 aerei, così suddivisi:

  • 48 velivoli F-35A saranno consegnati all'aeronautica militare
  • 20 velivoli F-35B per il corpo dei Marines 
  • 9 velivoli F-35C per la marina militare.

Gli altri aerei spetteranno ai partner internazionali del programma F-35:

  • 12 velivoli F-35A per la Norvegia;
  • 15 velivoli F-35A per l’Australia;
  • 8 velivoli F-35A e 2 velivoli F-35B per l’Italia.

Secondo Lord, l'attuale accordo "dimostra un impegno per abbassare i prezzi dell'F-35 in maniera aggressiva".

"Questo accordo raggiunge una riduzione media del 12,7% dei costi in tutte e tre le varianti (dell'aereo F-35, ndr) e ci porta a meno di 80 milioni di dollari per un F-35A entro il lotto 13, molto prima del previsto", ha riferito il ceo del programma F-35 Eric Fick.

Programma F-35

L'F-35 è un caccia statunitense di quinta generazione. La sua produzione è iniziata nel 2006 ed è entrato in servizio per la prima volta nel 2012. Esistono tre versioni di caccia: una variante a decollo e atterraggio convenzionale, una variante a decollo corto e atterraggio verticale per le portaerei di dimensioni ridotte, e una variante per l'uso su portaerei convenzionali dotate di catapulte. Tali aeromobili sono in grado anche di trasportare le armi nucleari.

Dal 2006 nel programma F-35 insieme agli Stati Uniti partecipano otto paesi: Australia, Gran Bretagna, Danimarca, Turchia, Canada, Paesi Bassi, Norvegia e Italia. L’Italia è stata il primo paese che ha allestito una base operativa per l’F-35 al di fuori dei confini statunitensi, presso il 32° Stormo di Amendola.
Tags:
F-35, Italia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik