20:06 07 Dicembre 2019
Lingotto di palladio

La diffusione delle auto ibride spinge a livelli record il prezzo del palladio

© Sputnik . Pavel Lisitsin
Economia
URL abbreviato
1121
Seguici su

La crescita dei prezzi del palladio, causata dall'aumento della domanda di auto ibride, potrà portare grandi vantaggi alla società russa Norilskiy Nickel, il più importante fornitore al mondo di questo metallo.

Secondo quanto riporta il geologo e giornalista australiano Tim Treadgold nel suo articolo per Forbes, negli ultimi due mesi i prezzi del palladio sono aumentati del 18%, ben al di sopra di tutti gli altri metalli, inclusi i preziosi oro, argento e platino, quest’ultimo, pur anch’esso utilizzato come il palladio a fini industriali,  aumentato solo del 3% nello stesso periodo.

Il 30 settembre, il prezzo del palladio ha raggiunto un livello record di 1.697 dollari l'oncia (1 oncia = 28,35 grammi). Tre anni fa, il prezzo per oncia del palladio non superava i 711 dollari, e a quel tempo era anche più economico del platino, che veniva venduto a 1.020 dollari l’oncia, fa notare Treadgold.

Importante notare com i prezzi del palladio abbiano iniziato a salire nel 2016 dopo lo scandalo del diesel in Germania, quando si era scoperto che la casa automobilistica Volkswagen aveva sottostimato le emissioni di gas nocivi dei propri veicoli. Lo scandalo aveva portato ad un calo delle vendite di auto diesel che usavano platino nei loro sistemi di scarico e ad un aumento della popolarità dei veicoli a benzina con catalizzatore appunto al palladio.

A trarre ulteriore grande giovamento da questa situazione potrebbe essere la compagnia russa di Norilsk (estremo nord della Russia Europea) Nornickel, nota prima di tutto come esportatrice di nichel ma anche il più grande produttore mondiale di palladio. Da sola copre il 40% della produzione mondiale totale di questo metallo.

© Sputnik .
La sede della Norilskiy Nickel

Per sfruttare la situazione, la società ha aumentato la sua produzione di palladio del 9,5% su base annua, portandola a 1,49 milioni di once nei primi sei mesi del 2019. Se continuerà allo stesso ritmo, Nornickel produrrà un record di 3 milioni di once entro la fine dell'anno, il ché, vista le quotazioni medie attuali, corrisponde a circa 5 miliardi di dollari.

Tuttavia il boom del palladio potrebbe non durare a lungo secondo l’autore dell’articolo pubblicato da Forbes, infatti, sebbene questo metallo sia principalmente utilizzato nella produzione di auto ibride e benzina, al contrario del platino che è utilizzato invece per la produzione di veicoli diesel, in realtà questi due metalli sarebbero intercambiabili.

Secondo Treadgold le case automobilistiche potrebbero decidere di volta in volta quale metallo meglio utilizzare a seconda dei costi per adeguare il ciclo produttivo ai prezzi delle materie prime. La crescita del prezzo del palladio rispetto al platino potrebbe essere un incentivo per passare all’utilizzo del secondo rispetto al primo.

Nel frattempo, l'aumento dei prezzi del palladio hanno già avuto conseguenze non solo sul mercato dei metalli e gli scambi su carta – secondo media britannici nella sola Londra nei primi sei mesi del 2019 sarebbero stati rubati quasi 2900 catalizzatori di auto ibride contenenti il preziosissimo metallo.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik