10:17 21 Novembre 2019
La bandiera del Brasile

Non solo petrolio e gas: cos'altro può proporre il Brasile agli investitori stranieri?

© AFP 2019 / TASSO MARCELO
Economia
URL abbreviato
0 12
Seguici su

"Per rendere il Brasile appetibile al mercato estero sono necessarie riforme economiche come quella delle pensioni. L'agro-business, le infrastrutture e il'energia al primo posto".

La novità è che il Pil del Brasile è cresciuto dello 0,4% nel secondo quadrimestre rispetto al primo.

Un fatto, questo che ha sorpreso economisti ed esperti. Tuttavia gli indicatori sugli investimenti stranieri si aspettano anche di meglio.

Sputnik Brasile ne ha parlato con Juliana Inhaz, economista dell'Istituto di ricerca di San Paolo (Insper).

"Il Brasile non in grado di attrarre investimenti dall'estero"

“Gli investitori sono sempre più prudenti nei confronti della futura situazione economica in Brasile. Perciò nessuno vuole rischiare. Quando guardiamo non soltanto allo scenario interno del Paese ma anche a quello esterno, ci capita di notare investitori che sono sempre più lungimiranti, i quali intuiscono l'esistenza di economie con grandi potenzialità e migliori, con notevole profitto e grande potenziale di crescita, rispetto a noi. Oggi il Brasile non è in grado di garantire questo”, spiega l'interlocutrice all'agenzia.

Secondo lei, la realizzazione di riforme può aiutare a cambiare l'immagine del Brasile visto oggi come Paese poco adatto per gli investimenti.

“Mi sembra che l'attività del governo dipenda molto dalla riforma delle pensioni che rappresenta un segnale all'estero per rendere il Paese appetibile per gli investimenti”, ha spiegato Inhasz.

Quali potrebbero essere i settori del Brasile più attrattivi per gli investitori stranieri? Secondo l'esperta l'agrobusiness e anche le infrastrutture e il comparto delle risorse energetiche.

Puntare sull'agro-business

“In verità, i settori più importanti per gli investitori stranieri sono le infrastrutture, il petrolio e il gas. Questi settori dell'industria, sono proprio quelli che più soffrono la mancanza di immissione di capitali ma sappiamo che quest'area produttiva, a lungo termine potrà essere quella più vantaggiosa”, ha spiegato l'economista.

°Ma ci sono anche altri settori e penso che l'agro-business sia uno di quelli estremamente interessanti. Senza dubbio risulterebbe vantaggioso (per gli investitori stranieri) perché su questo tipo di business, il Brasile possiede un grande patrimonio che non teme concorrenze, dato il clima particolare, la topografia e la grande esperienza di produzione. Perciò abbiamo indubbiamente un grande vantaggio nel campo agro-industriale. Ritengo che il Brasile debba puntare proprio su questo. A qualunque livello fare investimenti su questo settore sarebbe un grande vantaggio per chiunque”, ha aggiunto Inhasz.

In precedenza, in un colloquio con Sputnik il professore Mauro Rochlin del “Fondo Getulio Vargas” aveva anch'egli sottolineato che in Brasile servono riforme economiche e sviluppo nei settori delle infrastrutture e del comparto energetico. Un modo, ha concluso il professore, per far tornare gli investitori sui loro passi.

Tags:
Brasile
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik