07:37 05 Dicembre 2020
Economia
URL abbreviato
0 15
Seguici su

Donald Trump ha criticato di nuovo General Motors per la scelta di aver spostato la produzione delle sue automobili in Cina.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha rimarcato ancora una volta la sua posizione nei confronti del produttore di automobili General Motors per la sua significativa presenza in Cina e si è chiesto se il produttore di automobili dovrebbe ritornare a produrre negli USA.

In un tweet il presidente USA ha dichiarato “General Motors, che una volta era il Gigante di Detroit, è oggi uno dei più piccoli produttori di automobili. Hanno trasferito importanti impianti in Cina, PRIMA CHE MI INSEDIASSI. Ciò è stato fatto nonostante l'aiuto fornito loro dagli Stati Uniti. Ora dovrebbero ricominciare a tornare in America?”

La dichiarazione di Trump è seguita dopo che Bloomberg ha annunciato che la forza lavoro oraria di General  Motors di 46.000 lavoratori statunitensi è rimasta indietro rispetto a quella di Fiat Chrysler (FCA) come la più piccola delle case automobilistiche dei Tre di Detroit (Ford, Chrysler, General Motors). Negli ultimi quattro decenni, GM ha drasticamente ridotto le dimensioni della sua forza lavoro complessiva negli Stati Uniti, che nel 1979 era pari a quasi 620.000 unità.

GM non ha commentato il tweet di Trump, che è stato pubblicato una settimana dopo che la Cina ha annunciato che potrebbe imporre nuovamente una tassa del 25% per i veicoli americani che entreranno nel paese nell’ambito della guerra commerciale con gli USA.

Gli impianti di GM a Detroit

GM lo scorso anno ha annunciato l'intenzione di chiudere la sua unica struttura produttiva della città di Detroit. Oltre all'impianto di Detroit, che dovrebbe terminare la produzione entro gennaio, GM gestisce quattro grandi impianti di assemblaggio e diversi impianti di gruppo motopropulsore e componenti.

Se GM chiuderà la struttura di Detroit come parte dei negoziati sindacali quest'anno, Fiat Chrysler sarà l'unico produttore delle case automobilistiche di Detroit con un impianto di assemblaggio in città. Inoltre la casa automobilistica italo-americana è in procinto di aggiungere un secondo impianto di assemblaggio a Detroit.

Correlati:

La Cina prepara l' "opzione nucleare" nella guerra commerciale contro gli USA
Cina-USA, relazioni peggiorano ancora: il caso degli F16 americani venduti a Taiwan
Cina minaccia aziende USA di sanzioni per vendita armi a Taiwan
Tags:
Cina, General Motors, Donald Trump, guerra commerciale
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook