23:40 15 Novembre 2019
L'entrata nell'Eurotunnel

La Francia farà “prove di Brexit” alla frontiera

© AFP 2019 / Denis Charlet
Economia
URL abbreviato
0 30
Seguici su

Venerdì il governo francese darà il via alle prove generali della Brexit che dureranno un mese che interesseranno il trasporto merci su ruote attraverso la Manica.

Alla frontiera Franco-britannica si faranno le prove della Brexit con i camion merci che dovranno subire controlli di dogana e confine proprio come se la Brexit fosse già in atto. 

"Per un mese agiremo come se fosse avvenuta la Brexit", ha dichiarato il ministro del Bilancio Pubblico Gerald Darmanin, che lancerà il nuovo sistema doganale insieme al ministro britannico incaricato di pianificare una Brexit senza accordi, Michael Gove.

"Metteremo in atto una sorta di prova generale per la maggior parte delle aziende, al fine di essere completamente pronti alla fine di ottobre", ha detto Darmanin alla radio RTL.

Lo stato francese ha assunto altri 700 agenti doganali per far fronte ai controlli alle frontiere che verranno istituiti dopo che la Gran Bretagna lascerà l'Unione europea.

I membri della Gran Bretagna e dell'UE, in particolare gli stati di prima linea come l'Irlanda e la Francia, si stanno preparando per il potenziale caos economico e logistico se, come è sempre più probabile, la Gran Bretagna uscirà dall'Unione senza un accordo il 31 ottobre.

Darmanin ha tentato di rassicurare ai francesi affermando che la situazione è sotto controllo grazie alla creazione di un nuovo "confine intelligente" che scansionerà le targhe dei camion e li collegherà automaticamente ai documenti di spedizione compilati online dagli esportatori.

All'arrivo a Calais, i camion saranno trasportati attraverso il tunnel della Manica o da un traghetto per la Gran Bretagna o sottoposti a controlli fisici, a seconda del tipo di merce che trasportano.

"Se siete una piccola impresa a Grenoble ed esportate in Gran Bretagna da ora dovrete dichiarare tutto online", ha dichiarato Darmanin.

"Ci saranno codici a barre e lettori di targhe e al confine, a meno che non ci siano controlli perché pensiamo che stiate contrabbandando prodotti illegali o merci contraffatte, le vostre merci verranno portate direttamente in Gran Bretagna", ha detto.

Non ci saranno "dozzine e dozzine di chilometri di code a Calais", ha promesso.

In caso di Brexit senza accordi, il commercio tra la Gran Bretagna e l'UE verrà regolato automaticamente dal sistema tariffario dell'Organizzazione mondiale del commercio (OMC).

Darmanin ha affermato che sarebbe come fare affari con il Sudafrica, tranne per il fatto che si tratterebbe della "porta accanto". Ha detto che sarebbero state interessate circa 100.000 compagnie francesi.

Correlati:

Piani segreti di Londra per evitare il caos dopo Brexit
I cani della dogana russa imparano a distinguere le valute per odore
Boris Johnson a Tusk: OK accordo Brexit, ma senza backstop
Tags:
La Manica, logistica
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik